Maggio dei Libri: Lamezia Terme per la lettura

Il Comune di Lamezia Terme si schiera a fianco della lettura aderendo anche quest’anno, per il secondo anno di fila, alla campagna nazionale «Il Maggio dei Libri». Dal 3 al 31 Maggio la città ospiterà infatti una serie di incontri con autori, che presenteranno le proprie opere e parleranno del mondo dei libri; per farlo si servirà non solo dei tradizionali supporti cartacei, ma anche delle risorse tecnologiche più innovative, con un occhio di riguardo ai supporti digitali (ebook). A fare da sfondo agli eventi vi saranno le splendide sale affrescate del Palazzo Nicotera.

Il programma è fitto di aventi: si inizia il 3 maggio con “Il volto femminile della filosofia”  di Miriam Rocca (conversa con l’autrice: Rosaria Giovannone); il 7 Maggio verrà presentata “La rosa alata” di Francesco Caroleo (conversano con l’autore: Felice Izzi, Giuseppe Tatangelo, Romina Mazza); l’8 maggio il “Naufragio alla vita” di Daniela Rabia (conversa con l’autrice: Rosamaria Tropea); il 9 maggio “L’istruzione pubblica in Calabria. Scuole Regie, Real Collegi e Real Licei tra Settecento e Ottocento”  di Rossella Folino Gallo  (conversa con l’autrice: Italo Leone); il 10 maggio “Poeti di Mandorla Amara” di Maria Antonietta D’Onofrio  (conversa con l’autrice: Monica Murano).

Si continua il 15 maggio con “Alle origini di Catanzaro. La Chronica Trium Tabernarum”  di Antonio Macchione  (conversa con l’autore: Pietro Dalena); il 16 maggio invece vi sarà “Il concreto e l’astratto”  di Maria Luisa Scaldaferri  (conversa con l’autrice: Vittoria Butera); il 21 maggio “Passato immortale” di Francesco Palma  (conversa con l’autore: Rosario Piccioni); il 22 maggio “I covoni della speranza” di Luana Fabiano  (conversano con l’autrice: Anna Stella Scerbo,  Raffaele Gaetano e Vanni Clodomiro); il 23  maggio “Frontiera”  di Pina Maione Mauro  (conversa con l’autrice: Ippolita Luzzo).

Infine, il 28 maggio verrà presentato “Noi siamo la nuova Bella” di Tonino Spena  (conversano con l’autore: S. Vasta, P. Allegro e G. Zangari); il 29 maggio “Storia della Calabria Bizantina”  di Giovanni Saladino  (conversano con l’autore: M. Gallo, C. Macrì e G. Passarelli); per concludere, il 31 maggio,  “Digital (ebook) divide” un incontro a cura di Giovanna Russo.

L’adesione all’iniziativa nasce dalla profonda consapevolezza che la lettura sia uno strumento necessario per la formazione dell’individuo, sia nella personalità, sia in senso civico, e che vada quindi promossa quale valore umano irrinunciabile.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?