Zero Gravity – Woody Allen

Titolo: Zero Gravity
Autore: Woody Allen
Data di pubbl.: 2022
Casa Editrice: La nave di Teseo
Genere: Raccolta di racconti
Traduttore: Alberto Pezzotta
Pagine: 188
Prezzo: € 19,00

Il genio di Woody Allen in questi anni lo abbiamo apprezzato non solo al cinema ma anche attraverso la sua scrittura e i suoi libri.

Citarsi addosso, Effetti collaterali, Saperla lunga, questi sono alcuni titoli del grande cineasta che abbiamo letto, in questi anni, subendo il fascino del suo irriverente e esilarante umorismo.

Adesso Woody torna alla scrittura e pubblica Zero Gravity, una raccolta di racconti in cui il comico si fonde con l’umoristico e il surreale finisce per essere il collante di queste narrazioni che allo stesso tempo strappano un sorriso e fanno pensare.

Allen mette in scena tutta l’umanità bizzarra del suo mondo: attori falliti, registi visionari, mucche assassine, scrittori eccentrici, donne giunoniche, cavalli che hanno il talento da pittore.

Storie paradossali che vengono fuori dall’assurdità di un genio che scrive per demolire le ortodossie del politicamente corretto e i luoghi comuni.

Woody non si prende sul serio nemmeno quando scrive proprio per questo riesce a regalarci pagine irresistibili che non si dimenticano facilmente.

Zero Gravity è uno di quei rari libri che non si vorrebbe mai finire di leggere.

È un peccato davvero all’ultima pagina. Zero gravity è un libro esplosivo. Ho ritrovato tutto l’irriverente umorismo di Allen  in tutte le varianti.

Uno spasso la sua scrittura, esilarante e radicale il suo punto di vista sulla vita, mai banale e sempre politicamente scorretto

Allen scrittore torna alle origini e non delude mai.

«In questi tempi – scrive Daphne Merkin nella prefazione – ancora più cupi, in cui un mafiosetto russo sembra determinato a scatenare caos e distruzione in tutto il pianeta, uno dei pochi rimedi affidabili alla cupezza e alla disperazione che ci è rimasto è l’umorismo. In tutte le sue varianti, da quelle più raffinate a quelle più scurrili, ci ricorda che nella vita non c’è solo l’orrore. Mai come ora, è importante far scendere in pista i clown. Allora signore e signori, ecco a voi Woody Allen».

Woody è tornato e dopo averlo letto possiamo certamente dire di averlo trovato in grande forma con il suo umorismo diretto, geniale e incendiario  che disturba l’ipocrisia di molti benpensanti.

 

 

 

 

2

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi