Un cuore in agguato – Carina Bergfeldt

Titolo: Un cuore in agguato
Autore: Bergfield Carina
Casa Editrice: Longanesi editore
Genere: thriller
Traduttore: Carmen Giorgetti Cima
Pagine: 347
Prezzo: 14.90 €

“Mi svegliavo perché stavo piangendo. Premetti le dita contro le tempie, cercando di scacciare le immagini dalla mia testa. Non potevo sopportare altri ricordi. Mi facevano impazzire. Le immagini sfondate del cranio del mio fratellino, impresse sempre più saldamente nella mia testa, erano già abbastanza dolorose. Ma al tempo stesso risvegliavano un nuovo odio” (pag. 146).

È una fredda e calma mattina di Gennaio. Il telefono di Julia, articolista e reporter presso il giornale locale Väsgöta- Nytt, squilla con forza. Nelle acque gelate del lago Sjmsiön è stato trovato il corpo senza vita di Elizabeth Hjort, una giovane donna, scomparsa qualche mese prima. Le forze di polizia si muovono velocemente e, dopo i primi controlli, una cosa possono affermare senza alcun dubbio: Elizabeth non ha scelto di morire. È stata uccisa.

Chi e perché abbia compiuto un simile gesto ancora non si sa. Saranno tre donne, due reporter intraprendenti e una poliziotta, a cercare di risolvere il mistero per dare una spiegazione su quella morte così terribile. Ma mentre le indagini proseguono, nell’ombra, una delle tre donne sta pianificando di uccidere un uomo. Perché ucciderlo è il solo modo per fermarlo.

Sarà una mia impressione, ma mi sembra che, da quando Stieg Larsson ha spopolato, stiano aumentando i gialli/thriller provenienti dalle fredde terre del Nord. Non è una lamentela, sia chiaro. Ogni volta che ne leggo uno resto piacevolmente sorpreso. È come se il freddo e cupo paesaggio della Scandinavia sia rimasto intrappolato nella storia e, aprendo le pagine, esca con prepotenza raggelando il lettore. Anche questa volta è così.

Una giovanissima Carina Bergfeldt, degna erede della trilogia di Millenium, attira il lettore in una storia agghiacciante, se mi concedete il termine. Fino alla fine il mistero si protrae e, quando si pensa di aver capito, di aver trovato l’indizio giusto sper entrambe le due storie che si intrecciano furiosamente tra le pagine, si scopre che si è molto lontani dalla soluzione.

Ottimo libro che racconta di una giovane autrice che ha un grande talento. Difficilmente lo dimenticherete

 

0

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?