“Salvate la casa di mia madre”

Appello della figlia della poetessa Alda Merini. Rischia di andare perduta una intera parete dove la scrittrice trascriveva, con penne e rossetto, i suoi appunti. “Quella parete racchiude i suoi pensieri che hanno attraversato molti anni della sua vita”, racconta all’Adnkronos Emanuela Carniti, figlia della poetessa scomparsa nel 2009.

Fonte: Adnkronos

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi