Malastagione – Guccini e Machiavelli

Mondadori editore
Prezzo di copertina: 18,00 €
I due autori, dopo aver mandato in pensione per ragioni di età il commissario Santovito, protagonista del precedente ciclo di romanzi, creano un nuovo investigatore, Marco Gherardini detto Poiana, che non è un poliziotto bensì una guardia forestale: appare subito evidente da questa scelta che protagonista è soprattutto il paesaggio dell’Appennino, infestato da bracconieri moderni sempre più spietati, sconvolto dalla speculazione edilizia e distrutto da incendi dolosi. Il paesino è uno sfondo in cui il pubblico affezionato si ritrova immediatamente: all’interno di esso si muovono personaggi diversi, presentati all’inizio per consentire al lettore di ritrovarsi via via la vicenda prende forma. Il tutto parte da un curioso avvistamento: un piede in bocca ad un cinghiale. Il problema è…

che la fonte non è attendibile: è un bracconiere avvezzo ad alzare il gomito, deriso dai compaesani. Un incendio complicherà ulteriormente il quadro investigativo ed è nella ricerca della verità che comincia a caratterizzarsi la figura di Poiana. “Lui è come il rapace da cui prende il soprannome. Se gli toccano il bosco diventa una belva e sta dietro al colpevole finchè non l’ha beccato”. E’ schietto e deciso, un po’ sopra le righe con i superiori e forse troppo saggio e distaccato per i suoi ventisette anni.Sembra essere piuttosto un alter-ego degli autori pronto, nello svolgere la sua funzione, a compiere anche battaglie sociali.

E’ un giallo classico dallo stile semplice, che si dipana attraverso una trama forse un po’ prevedibile; il riferimento a temi ambientali e la presenza di un filo rosa lo rendono interessante e piacevole anche a lettori e lettrici che sono soliti prediligere altri generi.
0

Milanese di nascita, vive da sempre nel Varesotto. Insegnante di lettura e scrittura non smette mai di studiare i classici, ma ama farsi sorprendere da libri e autori sempre nuovi. Sommelier, abbina quando può un buon romanzo al bicchiere appropriato.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?