Editech e i numeri degli ebook

Siamo passati dai 1619 titoli del dicembre 2009 a 31.416 di maggio 2012. Un mercato, quello dell’ebook italiano, che in un anno (dicembre 2010 – dicembre 2011) è cresciuto dallo 0,1% allo 0.9%.  In lieve calo gli ebook selfpublished, anche se Riccardo Cavallero (direttore generale Libri trade Mondadori) è stato chiaro: “bisogna esplorare la frontiera del selfpublishing”. Durante Editech 2012 ha dichiarato infatti che il selfpublishing è “una terra di frontiera dove sperimentare” e anche uno “strumento per entrare in contatto con i lettori”. Bè,  non a torto, visto che la stessa Mondadori sta creando una piattaforma per le opere autopubblicate che stanno diventando un piccolo mercato in Italia: sono 38-40 mila in Italia i libri di carta, 6-6,5 mila quelli digitali (dati AIE). Negli Usa siamo a quota 211.269 di titoli autopubblicati (+58% rispetto all’anno precedente), mentre gli ebook selfpublished rappresentano il 41% del mercato, ma contribuiscono “solo” all’11% dei ricavi perché costano nettamente meno dei libri fisici.

Dall’autorevole voce di Angela Bole del Book Industry Study Group (BISG) che ha presentato anche lei la sua indagine a Editech2012 arriva la notizia che chi acquista ebook compra più libri: quasi il 30% degli intervistati dichiara di spendere di più in libri da quando ha cominciato a comprare ebook e il 50% dichiara di comprare più titoli in qualsiasi formato da quando si è avvicinato ai libri digitali. E se negli Usa ci sono segnali di stabilizzazione del mercato (gli acquirenti di libri che hanno acquistato ebook sono passati dal 3% al 13% nel 2010 e dal 13% al 17% nel 2011), in Italia, nell’ultimo anno è cresciuto di 0.8 punti percentuali (dati AIE). C’è chi, come Cavallero, ipotizza che dopo Natale potrebbe raggiungere una fetta del 5% (pari a 60 milioni di euro). Staremo a vedere.

Fonte: IlSole24Ore

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?