Boing 777 cronaca di una strage – Ferdinando Pastori, Paolo Roversi

Titolo: Boeing 777 cronaca di una strage
Autore: Pastori Ferdinando, Roversi Paolo
Casa Editrice: Milanonera
Genere: thriller
Pagine: 24
Prezzo: 2.99 €

Come è potuto succedere tutto questo? Ci sono davvero dei terroristi a bordo che stanno minacciando il pilota e l’equipaggio? E quello scoppio che si è sentito cos’era? Uno sparo? Mi vengono in mente le teorie più fantasiose […]. Pistole o coltelli di ceramica, fiale contenenti gas tossici o chissà che altro. Potrebbero anche avere dell’esplosivo. O, magari, il pilota è d’accordo con i dittatori. E’ uno di loro” (pag. 9).

Cos’è realmente successo al Boing 777 precipitato nell’Oceano Indiano con a bordo 239 persone? E’ quello che hanno cercato di ipotizzare Ferdinando Pastori e Paolo Roversi in questo instant ebook, specificando comunque in una nota che hanno semplicemente raccolto una serie di ipotesi sintetizzandole in un racconto di pura fantasia.

Thomas Walker è un ingegnere che ha appena inventato una rivoluzionaria maschera antigas e si trova sull’aereo per recarsi alla presentazione di questo nuovo prodotto. Dal suo rifugio improvvisato nel bagno e grazie alla sua maschera riesce a sopravvivere a tutti gli altri passeggeri e, prima della fine, riesce a registrare sul suo cellulare gli avvenimenti di quel terribile viaggio.

L’instant ebook, uscito pochi giorni dopo le prime notizie sulla sparizione dell’aereo, presenta moltissimi spunti interessanti, pur essendo un racconto molto breve. Gli eventi narrati, divisi in brevi paragrafi, tengono il lettore incollato al racconto, grazie anche all’utilizzo di una cronaca “minuto per minuto”.

Pur essendo un romanzo di pura fantasia, gli eventi risultano perfettamente verosimili e decisamente avvincenti. Se, in 24 pagine, Ferdinando Pastori e Paolo Roversi sono riusciti a creare un racconto così intrigante e coinvolgente, aspettiamo di vedere cosa potrebbero fare avendone a disposizione un numero maggiore!

 

0
Sara Papetti

Anna Vivarelli, scrittrice per bambini, ha dichiarato durante una mia intervista: «Nella vita bisogna darsi una chance, non sai mai quando arriverà il libro che ti farà amare la lettura». Per me è stato così: avevo sei anni e accompagnavo mia mamma, una divoratrice di libri, in biblioteca. Ho accettato su suo consiglio “Gastone ha paura dell’acqua” della serie del “Battello a vapore” e da allora non ho mai smesso di leggere e cercare nuovi generi, nuove ispirazioni. Da appassionata di crime, solo legata ai gialli, soprattutto quelli di Camilla Lackberg, ma non rifiuto mai nessun libro, soprattutto se posso leggerlo in compagnia di un buon dolce.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?