XIII edizione del Pisa Book Festival: ecco il programma

sconosciutoIl Pisa Book Festival è il Salone Nazionale del Libro dedicato alle case editrici indipendenti. I giorni dedicati a questo importante evento letterario, che si terrà al Palazzo dei Congressi di Pisa, saranno quelli del 6-7-8 novembre 2015. Con 150 editori espositori ed oltre 200 eventi, il Pisa Book Festival è diventato, negli anni, un importante appuntamento per tutti gli appassionati della lettura. Tra le sezioni più importanti del Festival troviamo:

Le anteprime nazionali
Marco Mavaldi presenta, in anteprima nazionale, il suo ultimo romanzo “Buchi nella sabbia”, un giallo ambientato a Pisa. Dacia Maraini, autrice molto conosciuta all’estero, presenta il suo ultimo libro “La mia vita, le mie battaglie” con Joseph Farrell. Marcello Fois presenta “Ex voto”, che, con una fusione tra moderno ed antico, superstizione e religione, mette in scena il più classico dei riti di passaggio: emanciparsi dalle catene di una vita e trovare la propria strada. Poeta, filosofo e autore teatrale Jean-Christophe Bailly presenterà in anteprima nazionale “Il partito preso degli animali”, in cui i singoli animali sono protagonisti del discorso dell’autore. Ondjaki, scrittore angolano, presenta il libro “Nonnadiciannove e il segreto del sovietico”, suo quarto volume pubblicato in Italia.

Made in Tuscany
Una nuova sezione del festival che si inaugura domenica 8 sarà dedicata agli scrittori toscani e vedrà in scena nomi affermati e giovani esordienti in un rave party con caffè e brioche. Sono attesi Gianpaolo Simi, Francesco Recamie Luca Ricci. Conduce Vanni Santoni.
Non solo fiction
In questa sezione del festival verranno presentate e commentate opere-inchiesta e saggi. Tra le più importanti troviamo:
Desaparecidos, Note a margine di tre processi” di Francesco Caporale. Racconto di tre processi per i desaparecidos celebrati in Italia tra il 1999 e il 2010. “Spassionati. Nuovi Cittadini nella Democrazia che verrà” . Interviste a cura di Gianna Fregonara. Il volume raccoglie le interviste a dodici note personalità del mondo culturale e politico sul tema della disaffezione dei cittadini nei confronti delle istituzioni pubbliche. “Ucraina. Genocidio dimenticato”. Dagli archivi sovietici emerge la verità sul più sconvolgente crimine di Stalin. Bruno Manfellotto intervista l’autore Ettore Cinnella.
Per i professionisti
All’interno del Festival, come ogni anno, particolare rilievo assume lo spazio dedicato ai professionisti del settore: le attività comprenderanno seminari sulla traduzione dell’editoria, tenuto dagli editori stessi; laboratori, tra i quali quello diretto da Sebastiano Mondadori, con la partecipazione di scrittori e docenti di scrittura creativa, ed il laboratorio permanente Scuola del Libro, che propone un’offerta formativa intorno a tutti i mestieri legati al mondo del libro. Un ulteriore spazio sarà dedicato al Reading d’autore: Sabato 7 novembre Giulio Scarpati leggerà “L’anno della lepre” di Arto Paasilinna. Venerdì 6 omaggio alla Scozia con Luca Ricci che legge “Dr. Jekyll e Mr. Hyde” in tandem con la lettura in lingua originale di James Robertson.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?