Vite apocrife di San Francesco d’Assisi- Massimo Felli

Titolo: Vite apocrife di san Francesco d'Assisi
Autore: massimo felli
Data di pubbl.: 2020
Casa Editrice: Fazi
Genere: romanzo biografico
Pagine: 300
Prezzo: 14.40

Indietro nel tempo fino all’anno 1255. uno dei persoaggi più celebri della Storia del nostro paese e della Chiesa medievale, San Francesco d’Assisi, è appena spirato lasciando l’ordine monastico da lui fondato, orfano.

A Parigi l’Ordine francescano convoca il Capitolo per prendere delle decisioni circa il futuro della congregazione monastica e, durante la discussione, viene deciso di dare fuoco e di distruggere tutte le biografie sulla vita di San Francesco che circolano per l’Europa. La sola versione accettata ed accettabile diviene la biografia redatta da Frate Bonaventura il celebre Legenda Maior.

Tra gli scrosci di applausi e le ovazioni entusiastiche che seguono il discorso fatto proprio da fra Bonaventura, un giovane amanuense, Fra Deodato, al servizio dello stesso Bonaventura, si ritrova ad essere in disaccordo. Il Legenda è senza dubbio un buon testo ma si basa solo su una parte dei documenti e delle biografie esistenti di San Francesco e in alcuni punti la storia del poverello di Assisi è stata modificata andando addirittura contro le fonti ufficiali.

Il dubbio tormenta l’animo di Fra Deodato portandolo ad abbandonare il servizio di Fra Bonaventura e a salvare i documenti in suo possesso dalla distruzione e dall’oblio.

Consapevole di dovere rendere giustizia alla figura di San Francesco d’Assisi e intenzionato a conoscere la verità sulla figura del leggendario mistico italiano, Fra Deodato parte per un lungo viaggio fino ad arrivare nel profondo dei boschi dell’Umbria dove incontra Frate Leone, amico di vecchia data di Francesco e di Chiara e primo tra coloro che avevano seguito il santo nella sua missione di creazione dell’ordine. Ed è proprio dalla bocca dell’anziano e pio uomo che Fra Deodato scopre una nuova immagine di Chiara e di Francesco, molto diversa da quella descritta nel Legenda ma assolutamente intrigante e affascinante ricca di umanità e di santità.

Un opera di fantasia benchè basato su opere storiche reali. Ecco come l’autore di questo romanzo, Massimiliano Felli, inizia il suo racconto sulla vita, o meglio le vite, di San Francesco d’Assisi. Si parla al plurale perchè nel percorso e nell’indagine condotta dal giovane Deodato, la figura del santo di Assisi appare tante volte e ogni volta indossa una veste differente tanto da dare l’impressione che si tratti di personaggi differenti.

C’è l’uomo, il santo, il mistico, il ragazzo…una figura complessa che mescola molte cose e molti elementi senza però che uno di questi sia la negazione degli altri. Ecco che il Francesco uomo non può discostarsi (e nemmeno essere discostato) dal Francesco asceta o dal mistico. Non è una figura fatta di sola luce e di sola santità ma una creatura del Signore ricca di luci ed ombre.

Un viaggio memorabile nella memoria che ci riporta in primo piano una figura importante e che ha influenzato con il suo operato la storia di molti e il pensiero di altrettanti e che viene vista per la prima volta sotto una lente inusuale ma non per questo, poco meritevole, anzi.

Sebbene l’autore stesso mi avesse sconsigliato di credere a quanto detto come fosse la verità (anche se con malizia dichiara che spesso le fonti storiche stesse sono drutto di fantasie e che anche gli uomini del passato commettevano errori e non erano esenti dai giudizi e dalle influenze) non ho potuto non amare questo ritratto, forse insolito e quasi irriverente, di San Francesco.

3

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?