Una società da costruire – Giuseppe Scarane

Titolo: Una società da costruire
Autore: Giuseppe Scarane
Data di pubbl.: 2021
Casa Editrice: L'Argolibro editore
Genere: saggistica
Pagine: 200
Prezzo: € 12,00

Per costruire una società, la nostra società, oggi c’è bisogno di riscoprire attraverso il pensiero una serie di coordinate che nel tempo l’umanità ha smarrito.

Per costruire una società ci vuole soprattutto l’umanità. Questa è la tesi che Giuseppe Sacrane affronta nel nuovo libro che appunto ha per titolo un imperativo categorico: Una società da costruire.

Una raccolta di saggi, ma anche interventi, riflessioni e interessanti spunti di pensiero complesso in cui l’autore si avventura nelle grandi trasformazioni del nostro presente.

«Non c’è pagina – scrive Gianni Eros Russo nella prefazione – dell’opera di Giuseppe Scarane – che non sia compagna di umanità, in cui non sia manifesta un’appassionata vocazione pedagogica, l’eco di un messaggio salvifico per le giovani generazioni».

Al centro di questi scritti c’è soprattutto l’uomo. Intorno a un nuovo umanesimo si articola il ragionamento di Giuseppe Scarane che nel suo libro passa in rassegna con interventi articolati lo stato dell’arte del contemporaneo non dimenticando la lezione del passato.

Partendo dalla nostra umanità sull’ orlo di una crisi di nervi, Scarane saggio dopo saggio costruisce una mappa tematica che tocca e copre tutte le problematiche di una società in trasformazione e purtroppo interessate da pericolosi processi involutivi.

La disumanità dei non luoghi, i pensiero unico, gli effetti disumani della globalizzazione, questi alcuni degli argomenti sviluppati dall’autore.

Davanti all’umanità sull’orlo di una crisi di nervi   Scarane si sofferma con intelligenza e nei suoi scritti suona l’allarme e denuncia l’assenza di valori etici in questo periodo storico di grande incertezza che stiamo vivendo, dove manca anche una giustizia sociale e soprattutto i presupposti per una lettura critica del mondo, che includa anche la tutela dell’ambiente e la sopravvivenza dell’ambiente.

«Ci troviamo in un’epoca di interregno, ossia di intervallo, di passaggio di un’epoca che non sappiamo quanto durerà, dove ci porterà e quali trasformazioni subirà la società».  Scarane ci mette in guardia da profondo uomo riflessivo dai pericoli che stiamo correndo.

C’è una società da costruire, di questo bisogna essere consapevoli mentre sta avanzando inesorabile l’apocalisse del pensiero.

Per costruire (o ricostruire) la società non si può fare a meno della conoscenza e del pensiero critico.

Questa è la via di fuga che propone Giuseppe Scarane nel suo libro.

Tornare all’etica per ripensare questa nostra società, globalizzata nella confusione di un post- post moderno che ha omologato tutto.

Un’etica che resista alla barbarie e ci metta in condizione di tornare a essere comunità e costruire la società riscoprendo la dimensione del Noi e i suoi percorsi di senso e di buonsenso.

Quindi non perdiamo tempo, nessun uomo è un’isola. Una società da costruire non è solo un libro ma è il monito di un uomo saggio che ha a cuore le sorti della nostra umanità in percolo.

 

 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?