Trame: Festival dei libri sulle mafie 6°edizione

Ieri, martedì 7 giugno, è stata presentata la 6° edizione di Trame Festival, l’unico Festival dei libri sulle mafie, che quest’anno declinerà il tema della libertà nei suoi molteplici eventi.
Protagonista indiscusso il libro e la lettura, punto di partenza e di approdo per i dibattiti che dal 15 al 19 giugno 2016 porteranno nelle piazze di Lamezia Terme giornalisti, scrittori, uomini  e donne di cultura per rinnovare l’appuntamento con l’impegno sociale e civile in terra di ‘ndrangheta. Ma non solo, spazio anche al cinema, alla canzone, allo spettacolo, ai workshop, e all’arte nelle sue diverse espressioni.

Trame Festival è il primo evento culturale dedicato ai libri sulle mafie. Si afferma a livello nazionale e internazionale come importante appuntamento di discussione, analisi e confronto sui temi della legalità e del diritto, in una terra complessa come la Calabria. Il Festival si connota non solo per il suo impegno nell’esaminare i testi sulle mafie, ma anche per rendere concreta l’azione culturale nella consapevolezza che con la cultura si può contribuire alla sconfitta delle mafie. 

Nato nel 2011si svolge ogni anno a Giugno nella città di Lamezia Terme. Qui scrittori, giornalisti, magistrati e studiosi, si incontrano nelle piazze della città per discutere e presentare libri dedicati al fenomeno delle mafie. Trame è una testimonianza etica di impegno, dove le storie dei protagonisti, gli approcci storici e scientifici al fenomeno, le contaminazione di generi e linguaggi, danno vita ad un evento dal forte valore culturale per la lotta alle mafieOltre alle numerose presentazioni di libri, il festival ospita anche incontri speciali con personalità di spicco, quali rappresentanti di Stato, esponenti del mondo della cultura, della società civile e artisti provenienti da tutto il mondo. 

Un’edizione che coincide con la crescita del festival” afferma Gaetano Savatteri, direttore artistico di Trame – “che punta ad essere un presidio di cultura e legalità presente tutto l’annoin Calabria e nel resto d’Italia. Ecco le ragioni di una serie di collaborazioni con altre istituzioni ed associazioni –dall’istituto Treccani al Premio Campiello, dalla Confcommercio a Legambiente, da Save the Children alle scuole di Lamezia Terme e a tantissime altre realtà – per costruire trame virtuose da opporre alle trame oscure del malaffare.”

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?