Pagine da Chef – Guarda che buono!

Titolo: GUarda che buono! GialloZafferano per i bambini
Autore: sonia peronaci
Casa Editrice: Mondadori
Genere: ricettario
Pagine: 223
Prezzo: 16.90 €

È da poco uscito il nuovo libro di Sonia Peronaci, autrice che abbiamo imparato a conoscere prima sul blog di GialloZafferano e poi in tv grazie alla serie di ricette spiegate passo passo su FoxLife.

Questo nuovo libro è una gioia per gli occhi e per il palato: ricchissimo di ricette e spunti per ogni occasione è pensato per i bambini e per rendere i piatti per loro sani e gustosi, ma sempre divertenti e facili da mangiare e preparare. Così se alcune ricette richiedono qualche esperienza in più in cucina alcune sono studiate per essere realizzate insieme ai più piccoli. Tutte sono curatissime nei dettagli e ciascuna delle ricette è accompagnata da foto e consigli per le fasi più delicate della preparazione o per sostituire qualche ingrediente, il principale dei quali resta sempre la fantasia.

Ricette solo per i piccoli? Ovvio che no! Se alcuni piatti sono studiati per far apprezzare loro alimenti solitamente poco amati come le verdure o la frutta, tutte le ricette proposte sono straordinarie per l’impatto visivo ed estetico del piatto e troveranno sicuramente posto sulla tavola dei grandi per stupire invitati a cene e aperitivi o per trovare in ogni giorno l’occasione per sentirci un po’ bambini.

Il volume è organizzato in cinque sezioni: dall’antipasto al dolce più una dedicata alle feste, ai buffet e alle occasioni speciali dove trovano posto idee per party e feste e occasioni speciali.

Immergiamoci subito in questo mondo colorato e divertente lasciandoci stupire dal:

Frushi

Ingredienti (per 6-8 persone)154701126-ee0e6361-823b-48d2-9b6a-9b1077877bdc

Per il sushi:

  • Arance: ½ (scorza)
  • Latte: 600 mL
  • Limoni : ½ (scorza)
  • Riso: 200g (vialone nano)
  • Sale: qb
  • Vaniglia: 1 bacca
  • Zucchero semolato: 90g

Per il ripieno:

  • Arancia: ¼
  • Fragole: 4
  • Kiwi: 2
  • Liquirizia: 4 rotelle
  • Mango: ¼
  • Melone: ½
  • Nocciole: 30 g (granella)
  • Pistacchi: 30 g (granella)

Scaldare il latte in una casseruola a fuoco medio con i semi di vaniglia e la scorza di arancia e limone. Scioglietevi lo zucchero e il sale e portate il latte a sfiorare il bollore, poi unite il riso e cuocetelo a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto. Lasciate sulla fiamma per 30 minuti : se dovesse asciugarsi troppo aggiungete altro latte caldo. Il risolatte dovrà avere una consistenza piuttosto cremosa. A quel punto eliminate le scorze e trasferite il riso in una teglia rettangolare, dove lo lascerete raffreddare.

Nel frattempo dedicatevi alla frutta: potete utilizzare metà degli ingredienti per preparare gli uramaki (gli involtini con il riso all’esterno), tagliando a bastoncini di 1 cm di spessore il mango, i kiwi w 2 fragole. Con l’altra metà preparate i nigiri (polpettine di riso ricoperte da una fettina di frutta): in questo caso vi serviranno fettine sottili di kiwi, fragole e mango e gli spicchi d’arancia.

Ora potete comporre il vostro sushi dolce. Innanzitutto bagnatevi le mani, così eviterete che il riso si attacchi.

Per gli uramaki, con un cucchiaio stendete un po’ di risolatte (circa 120g) su un tappetino di bambù ricoperto di pellicola (se non avete il tappetino basterà il solo foglio di pellicola). Pressate con le dita il centro per creare un piccolo solco, dove potrete posizionare i bastoncini di frutta. Arrotolate il bambù per richiudere il rotolo su se stesso, esercitando una leggera pressione che lo aiuterà a mantenere la forma. Srotolate il tappetino (o la pellicola) ed ecco il vostro rotolo uramaki: non vi resta che bagnare la lama di un coltello e dividerlo a metà. Passate la prima della granella di nocciole e la seconda in quella di pistacchio, quindi tagliate ciascuna in 3-4 parti.

Per i nigiri, mettetevi nel palmo della mano un po’ di risolatte (circa 25g) e dategli la forma di una polpettina ovale leggermente appiattita. Poggiateci sopra una fettina di frutta, alternando quelle a vostra disposizione, e arrotolatevi intorno una strisciolina di liquirizia. Sarebbe esteticamente convincente simulare l’alga con la pasta di zucchero nera, che però a contatto con la frutta, che è umida, tende a perdere colore. Valutate voi come procedere, se privilegiare il colpo d’occhio o la praticità!

 Voto: 5 padelle

Voto5

 

 

 

Nota sull’autore: Sonia Peronaci è la chef più amata del Web da quando, alcuni anni fa, ha cominciato a deliziare i suoi utenti inventandosi Giallozafferano.it. È stata protagonista di un programma televisivo, In cucina con Giallozafferano, andato in onda su FoxLife. Questo è il suo terzo libro, dopo Le mie migliori ricette e Divertiti cucinando (entrambi Mondadori).

 

Perché leggere questo libro: per lasciarsi stupire da moltissime ricette che non solo i bambini adoreranno

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?