Salone del libro 2016 – Simonetta Agnello Hornby

Domenica 15 maggio al Salone del libro di Torino, Simonetta Agnello Hornby ha presentato “Caffè amaro”(Feltrinelli), il romanzo che, attraverso una saga familiare ambientata in Sicilia  racconta storie d’amore, di tradimento e di dovere e ripercorre un importante periodo della storia italiana dal fascismo al colonialismo, fino alla seconda guerra mondiale e ai terribili bombardamenti di Palermo. Lo fa attraverso la storia di Maria Marra, una donna fuori dagli schemi, moglie di un uomo facoltoso per dovere verso la propria famiglia e amante di Giosuè, il ragazzo che suo padre ha cresciuto come un figlio dopo la morte dei genitori. “Le lettere che Giosuè scrive sono di Federico deRoberto”, ha rivelato la Hornby, “rubare per far conoscere un grande scrittore non è negativo, l’importante è dichiararlo”.

“Ho lavorato a questo libro per cinque anni”, ha raccontato la scrittrice a Torino, “Scriverlo è stato impegnativo. Il romanzo ha richiesto un enorme lavoro di ricerca storica. Ho conosciuto aspetti penosi e umilianti della storia della Sicilia e dell’Italia. E’ vergognoso quello che è stato fatto nel periodo del colonialismo soprattutto in Etiopia.”.

Perché  proprio “Caffè amaro” ?   “La protagonista del romanzo si chiama Maria “come mia nonna”, ha detto la Hornby, ” è morta quando io ero ancora piccola e lei il caffè lo pigliava amaro. Il caffè amaro è’ diventato una tradizione di famiglia”.

3
Giovanna Capone

Non dirò di me che ho sempre amato leggere, che ho imparato a leggere prima del tempo e che ho trascorso la mia infanzia leggendo libri e neppure che ho amato molto le favole. Per apprezzare la lettura occorre che arrivi il momento giusto e che si abbia la mente sgombra da altri pensieri.Quando capisci che il momento giusto è arrivato? Quando incontri qualcuno che ti spiega che, a volte, non è importante quello che c'è scritto in un libro ma il modo in cui è stato scritto, quando sullo scaffale di una libreria la copertina di un libro attira la tua attenzione e capisci che quello sarà il tuo libro, quando sei curioso di sapere se un titolo accattivante nasconde una storia altrettanto brillante. Cosa significa leggere? Riscoprire qualcosa di te, qualcosa che hai sempre saputo ma che nessuno se non un grande scrittore è riuscito ad esprimere con le parole.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?