Salone del Libro 2014 – Incontro con Ferzan Ozpetek

Salone del Libro 2014 – “Incontro con Ferzan Ozpetek” –Le grandi sale-

 

 

In occasione della presentazione del suo primo libro “Rosso Istambul”-Mondadori Editore, il regista turco naturalizzato italiano Ferzan Ozpetek (autore di capolavori come “Saturno Contro” e “Le fate ignoranti”) incontra gli spettatori del Salone del Libro 2014. La coordinatrice dell’evento è una sferzante, vulcanica e sempre ironica Luciana Littizzetto.

 

Rosso Istambul“ è un romanzo autobiografico che è una dichiarazione d’amore alla città natale. Metropoli di 16 milioni di abitanti, Istambul, con i suoi profumi, le sue spezie, i suoi colori e la sua contrapposizione tra la voglia incalzante di “diventare occidentale” e la sua chiusura mentale che riporta alla fine del 1800 in pieno Impero Ottomano, suscita nell’autore un fascino irresistibile. È proprio in questa città che due storie parallele si intrecciano. Da una parte, un regista nostalgico senza nome (lo stesso Ozpetek, ndr) che decide di partire da Roma per tornare in madrepatria per riassaporare il clima famigliare e l’amore che la madre prova verso la vita e dall’altra Anna una donna che, in viaggio col marito, si troverà ad affrontare una cocente delusione. Quando tutto sembra perduto ecco che, come per magia, Anna (lo stesso Ozpetek la definisce una parte di sé) si rende conto che si trova solo all’inizio di una nuova fase della sua vita.

Con “Rosso Istambul” Ferzan Ozpetek, con colpi di magia e mantenendo il suo carattere visionario, ci offre un incredibile inno all’Amore. L’Amore è un sentimento troppo forte da poterlo confinare entro certi limiti. L’amore lo si può provare verso una persona, verso la propria famiglia, verso il cibo o più semplicemente … verso la vita! Prendere gli eventi negativi come se fossero un’esperienza positiva grazie ai quali possiamo essere ciò che siamo e saremo è un insegnamento semplice ma di estrema profondità.

Rosso Istambul”, per utilizzare una citazione dello stesso Ozpetek, è stato creato per ricordarci di “vivere per regalare e provare emozioni , solo in questo modo si è in grado di trovare la propria strada

 

1

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?