Presentato il Salone Internazionale del Libro di Torino edizione 2015

download (2)È stato presentato in data odierna il Salone Internazionale del libro di Torino, in programma dal prossimo 14 maggio fino al 18 dello stesso mese presso Lingotto Fiere. Il tema conduttore sarà Le Meraviglie d’Italia.

Un titolo questo, che richiama la riscoperta dell’immenso patrimonio culturale presente nel nostro Paese, ed anche una perfetta occasione per ricordare colui che è considerato il padre della nostra lingua, a 750 anni dalla sua nascita, Dante Alighieri. Nel corso dei quattro giorni d’esposizione, si avrà l’occasione di rievocare le tappe che hanno segnato il nostro sviluppo letterario, artistico, filosofico, architettonico. Come è cambiato il nostro modo di pensare, i costumi e le mode, con il passare dei secoli. Attraverso conferenze e dibattiti, a cui saranno presenti studiosi e critici come: Andrea Carandini, Flavio  Caroli, Philippe Daverio, Vittorio Sgarbi e tanti altri, potremo immergerci nella migliore storia Italiana.

Il 2015 sarà poi l’anno di Torino incontra Berlino, con la Germania che vestirà l’abito del Paese ospite d’onore e a cui verrà dedicato un grosso stand interattivo all’interno del Padiglione 3. La partecipazione tedesca scaturisce dalla collaborazione tra Buchmesse di Francoforte e il Goethe Institut, che festeggia il sessantesimo  della  fondazione della sede  torinese. Il salone si impegna, nella sua 28^ edizione, a rintracciare le molte affinità che intercorrono tra Germania e Italia, attraverso l’indagine storica,artistica, filosofica. Attesi a Torino molti importanti scrittori, anche di Paesi diversi, ma che scrivono testi in lingua tedesca, tra gli altri saranno presenti: l’ucraina Katja Petrovskaja, Daniel Kehlmann e Ingo Schulze. Tra i filosofi figura il nome di Markus Gabriel, mentre tra gli analisti economici vi saranno esperti del calibro di Wolfgang Streeck.  Senza dubbio efficace anche la campagna pubblicitaria, in cui è stato utilizzato il celebre dipinto di Wilhelm Tischbein  che nel 1787 ritrae  Wolfgang Goethe sulla via Appia, opera che rimanda ovviamente all’opera” Viaggio in Italia”, testo che meglio di ogni altro può rievocare le molteplici connessioni tra la nostra cultura e quella  Tedesca.

La regione ospite d’onore sarà invece Il Lazio, verrà quindi riservata particolare attenzione agli editori laziali, con un bando a loro riservato, che permetterà alle case editrici di usufruire di un contributo economico. Ovviamente questa sezione sarà dedicata alla riscoperta delle “Meraviglie del Lazio”, in relazione quindi al filo conduttore del Salone.

Tante anche  le conferme che arrivano oggi per l’appuntamento madre dell’editoria Italiana. Sarà ripetuta l’esperienza di Bookstock Village, sezione dedicata ai  libri per ragazzi, unico settore editoriale a guadagnarsi fette di mercato in Italia, in cui saranno numerose le iniziative con scuole e studenti. Nel padiglione 1 spazio all’editoria indipendente con Officina.Editoria di progetto. Torneranno gli spazi di Adotta uno scrittore, che porta gli autori tra i ragazzi degli istituti secondari Piemontesi.  Nati per leggere( per i lettori da 0-6 anni), conferme anche per il concorso Nazionale LinguaMadre, per la sezione Voltapagina e per International Book Forum, per lo scambio dei diritti editoriali. E poi ancora verrà bissata l’esperienza di Incubatore, per i giovani editori con meno di 24 mesi di vita, Casa Cookbook per i testi dedicati a cibo e cucina e  da ultimo Book to the future dedicata alle start up e all’editoria digitale.

Infine è scontato dire come tutti i più grandi gruppi editoriali e marchi storici saranno presenti a Tornino, dove il prezzo di ingresso per il salone è fissato, come da cinque anni a questa parte, a 10€.

Sicuri che tutti gli Amanti dei Libri attendano trepidanti il 14 maggio, non ci resta che armarci di una buona dose di pazienza, sperando che il tempo passi velocemente, possibilmente in compagnia di ottime letture!

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?