Premio Manzoni al Romanzo storico: Massimo Zamboni è il vincitore

Massimo-Zamboni-1-510x356

Si chiama Massimo Zamboni ed è il vincitore del Premio Mazoni al Romanzo storico 2015 che rientra in una categoria del Premio Letterario Alessandro Manzoni Città di Lecco. La cerimonia, tenutasi nella suggestiva cornice del teatro della Società di Lecco, ha visto il trionfo del romanzo dello storico chitarrista dei CCCP, “L’eco di uno sparo”: su 54 lettori votanti presenti, ben 28 hanno scelto il testo di Zamponi come migliore rispetto a quelli degli altri due partecipanti, Colombati e Scurati.

“L’eco di uno sparo” ripropone una storia vera e in particolare una storia autobiografica: nel febbraio del ’44 il nonno di Zamboni – Ulisse, un fascista – venne ucciso da un partigiano; 17 anni dopo arriva la vendetta, con un ex gappista, responsabile a suo tempo della morte di Ulisse, spara e uccide il compagno.

Una storia forte e toccante, che va a smascherare la vera identità del nostro Paese, un Paese fatto di vendette e ritorsioni, di soprusi e ingiustizie. “Io credo che spetti non ai figli, troppo coinvolti emotivamente, ma ai nipoti il compito di raccontare la storia di ciò che accadde ai tempi dei nostri nonni”, così commenta Zamboni la sua decisione di scegliere una storia tanto cruda e cruenta.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?