Premio Alassio Cento Libri – Un autore per l’Europa -

E’ Fabio Stassi con “L’ultimo ballo di Charlot” (edizioni Sellerio 2012) il vincitore del Premio Letterario “Un autore per l’Europa” nell’ambito del concorso “Alassio 100 libri”.

Il Premio Letterario “Un Autore per l’Europa” è il punto d’arrivo di una serie di iniziative di promozione culturale a cui la Città di Alassio, per il tramite del suo Servizio Bibliotecario, ha cominciato a dare vita nel 1974 con gli “Incontri con l’Autore”. Nel 1995 una manifestazione articolata in due fittissimi cicli di incontri e dibattiti denominata “Alassio 100 libri – 20 Anni di Incontri con l’Autore”, ha celebrato questo significativo traguardo e al tempo stesso ha suggerito l’opportunità di dare a questa ormai consolidata consuetudine di contatto tra scrittori e lettori una cornice più dinamica ed un respiro europeo.E’ nata così l’idea di un premio letterario che sottoponesse la nostra narrativa al vaglio di una giuria di Italianisti stranieri che operano sul piano dell’informazione culturale o dell’insegnamento nelle principali Università d’Europa.

Con decorrenza dal 1999, è stato poi introdotto un premio riservato al mondo dell’Editoria italiana, destinato ad un editore che, per impegno culturale e capacità imprenditoriale, abbia dato un contributo significativo allo sviluppo dell’editoria italiana in una prospettiva europea.

Per completare il panorama delle tematiche collegate al libro, l’assesorato alla Cultura di Alassio con decorrenza dal 2006, organizza, in collaborazione con la Fiera internazionale del libro di Torino, il Premio “Alassio per l’informazione culturale” e premia con “Alassio Internazionale” una personalità del mondo letterario riconosciuta a livello europeo.

In questa diciannovesima edizione del Premio “Un autore per l’Europa”, Stassi, scrittore di origini siciliane, impiegato presso la Biblioteca di Studi Orientali della Sapienza di Roma, ha prevalso sulla sestina finalista composta da Emanuela E. Abbadessa, Daria Bignardi, Mariapia Veladiano, Diego De Silva, Beatrice Masini. 

La giuria di italianisti, presieduta dal professor Giovanni Bogliolo, già rettore dell’Università di Urbino, ha così aggiunto il nome dello scrittore siciliano all’albo d’oro del Premio letterario di Alassio che vanta firme illustri della letteratura contemporanea da Rosetta Loy (1996), a Francesco Biamonti (1998), da Ernesto Ferrero (2000), a Margaret Mazzantini (2009) e Valeria Parrella (2012).

La cerimonia di premiazione si terrà pubblicamente sabato 14 settembre alle 17,30 in piazza Partigiani, nell’ambito della tre giorni alassina (13,14,15 settembre) tutta dedicata alla cultura. A condurre l’incontro sarà Gerry Scotti che anche quest’anno non ha voluto far mancare il suo sigillo allo sforzo organizzativo e qualitativo dell’intero Premio letterario della Città di Alassio.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?