Pralibro

La manifestazione PRALIBRO  nasce 11 anni fa con l’idea di costruire una libreria nella Sala del Tempio Valdese del comune di Prali, in Valle Germanasca, provincia di Torino. Sin dall’inizio, allo spazio libri sono stati affiancati incontri, dibattiti, riflessioni, mostre e concerti che hanno tenuto insieme la dimensione locale e quella internazionale. Durante tutto il periodo della manifestazione, dal 20 luglio scorso e fino al 18 agosto (con orario 10-12,30 e 16-19,30) la Sala si trasformerà in una libreria a cura delle librerie torinesi Claudiana e Il Ponte sulla Dora.

In questi anni tanti sono gli amici passati da Prali: da Michela Murgia a Roberto Saviano, da Nando Dalla Chiesa a Gian Carlo Caselli, da Luigi Ciotti a Ignazio Marino e Gustavo Zagrebelsky: tutti hanno contribuito a far crescere la rassegna. Anche le iniziative per ragazzi hanno coinvolto bambini di ogni età, animati da scrittori come Guido Quarzo, Antonio Ferrara e Guido Sgardoli.

La rassegna di quest’anno è dedicata a Margherita Hack, che nel 2009 fu ospite di Pralibro.

Novità assoluta dell’edizione 2013 di Pralibro è il sito web www.pralibro.it che fornisce informazioni utili a quanti sono interessati all’iniziativa, ma intende anche offrire un punto d’incontro tra lettori e fan nell’intervallo tra un’edizione e l’altra della manifestazione. Pralibro è anche presente sui social network.

Il programma di quest’anno è ricco e articolato. Torneranno molti amici e ne arriveranno di nuovi: il premio Andersen Carla Ida Salviati, Margherita Oggero con “Perduti tra le pagine”, Paolo Di Stefano con “Giallo d’Avola” e Gherardo Colombo. Non mancheranno spettacoli e concerti e una mostra racconterà la storia della casa editrice Sellerio e dei suoi protagonisti.

L’inaugurazione, sabato 20 luglio, ha visto un incontro dibattito sul Piano della Lettura: come far crescere il PIL, con esperti del settore, tra cui il sindaco di Gela, Angelo Fasulo. Gela scelta come città italiana che “ha poca confidenza con i libri” e da qui un gemellaggio con Torino che invece  “di confidenza ne ha molta”. L’idea del gemellaggio è nello spirito di Pralibro, ovvero stimolare la lettura attraverso gli incontri con gli autori, le loro presentazioni e discutere su temi importanti del nostro Paese, uno tra tutti “la crisi delle librerie italiane”.

Il programma, che ha già visto domenica scorsa la partecipazione della sociologa Chiara Saraceno, annuncia il 27 luglio l’attrice Laura Curino impegnata a far conoscere la figura di Adriano Olivetti, l’1 agosto Gherardo Colombo dialogherà con i lettori e il 2 Gian Carlo Caselli racconterà i libri della sua vita. A seguire il 3 Paolo Di Stefano con “Giallo d’Avola”, il 5 Francesco Forlani “Parigi senza passare dal via”, l’8 Piero Bianucci con “storia sentimentale dell’astronomia” e nell’occasione sarà ricordata Margherita Hack. Il 9 agosto Margherita Oggero presenterà il libro “Perduti tra le pagine” e il 10 sarà la volta di Luciano Violante  con “Politica e menzogna”, mentre il 12 Loris Campetti e Giorgio Airaudo  affronteranno l’argomento Ilva in “Ilva connection”.

Anche per i ragazzi alcuni incontri pomeridiani: “un pomeriggio da favola” con la presentazione della nuova collana  I quaderni a colori di Beppe Menconi domenica 4 agosto; lunedì 5 “la meravigliosa macchina di Guido Corvo” di Guido Quarzo e ancora martedì 6 “la rima è un rospo” e mercoledì 7 “dammi una mano”, con l’autrice Teresa Porcella.

Pralibro ha visto inoltre una simpatica iniziativa: la “seggiolibreria”. Infatti a tutti coloro che acquisteranno un libro durante il periodo della manifestazione verrà consegnato un buono sconto per andare in seggiovia alla conca dei 13 laghi.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?