Paper, Datamin for news e Medium.com, i social network editori del futuro

Il mercato editoriale si espande, nuove tecnologie ed era digitale hanno ormai investito questo settore e i social network ora intendono colonizzarlo. “L’editoria del futuro arriverà proprio dai social” lo afferma Mark Zuckerberg creatore di Facebook che per l’anniversario dei dieci anni di nascita della sua invenzione ha preparato una sorpresa per tutti i suoi “amici”. Il 3 febbraio verrà lanciato, per ora solo negli Stati Uniti, “Paper” il giornale personale del social. Un App per iPhone che seleziona eventi, news, notizie da indirizzare sulle bacheche degli utenti interessati con un design tutto nuovo e comandi touch originali e creativi. Quest’applicazione vuole innovare il generale sistema “Fedd Rss” integrando la condivisione generale alle notizie vere e proprie.

Se Facebook si muove ovviamente Twitter risponde e lo fa a tono. L’immediatezza del social di San Francisco è conosciuta, ma i suoi ideatori vogliono andare oltre riducendo ancora di più la distanza tra le notizie che arrivano ai giornali e i tweet dei followers incanalando il tutto attraverso “Datamin for news”. Creato in collaborazione con la Cnn questo programma prevede un particolare algoritmo in grado di catturare ogni avvenimento importante e rimandarlo in tempo reale, la frontiera evolutiva del telegiornale 24 ore su 24.

Medium.com” è un incrocio tra un blog, un social e un magazine online. Il suo creatore è Evan Williams, uno dei fondatori di Twitter (giusto per rimanere in famiglia), e il progetto ha già catturato l’attenzione di molti addetti ai lavori. “Medium.com” nato solo un anno fa ha l’ambizione di imporsi da subito nel mondo editoriale attraverso l’ingaggio d’importanti giornalisti, reporter fotografici ed esperti di magazine.

I social network si spingono oltre, nati per condividere notizie per poi spargerle nell’etere ora vogliono essere i primi a pubblicarle per davvero e in diretta.

0

Ti potrebbero interessare...

Login