E se poi m’innamoro, pazienza – Erika Favaro

Titolo: E se poi m'innamoro, pazienza
Autore: Erika Favaro
Data di pubbl.: 2016
Casa Editrice: Piemme
Genere: Commedia
Pagine: 266
Prezzo: 3,99 €

Carlotta, trentenne veneziana, è una ragazza brillante, tenera, romantica, dotata di un gran senso dell’umorismo. Tante preziose qualità, tuttavia, contrastano con un unico difetto, che le persone intorno al lei non possono mancare di notare: Carlotta è afflitta da pigrizia cronica, un’indolenza che la porta ad odiare tutti i giorni lavorativi. “Ora so con certezza assoluta che è proprio lavorare che non mi piace. Non esiste ambizione, non esiste retribuzione adeguata per far sì che io investa l’ottanta per cento della mia vita in questa attività. Ci ho pensato a lungo, e non c’è.” (p. 42)

Nel tempo libero potrebbe smettere di trascinarsi come uno zombie e crollare sul divano tutte le sere, potrebbe finalmente leggere, dipingere, organizzare cenette per gli amici. E, soprattutto, potrebbe fare la fidanzata: non avendo una rendita alle spalle, in effetti, per potersi permettere di non lavorare dovrebbe trovare qualcuno che la mantenga… “sono brava a fare la fidanzata: ho buon gusto nel vestirmi quando c’è da uscire, ho una buona cultura che mi permette di parlare di tutto e anche di nulla e con tutti e con nessuno, e mi dedico alle pratiche sessuali con la giusta misura tra lasciarmi desiderare e lasciarmi ottenere. Insomma, di cose per un fidanzato io ne faccio, saprò ben ricambiare il mantenimento”. (p. 24)

Quando il destino le mette di fronte Felix, sorridente, di bella presenza, brillante, quasi le sembra impossibile aver avuto la fortuna di trovare la soluzione a tutti i suoi problemi. Carlotta, tuttavia, ancora non sa che quando arriva l’amore, quello vero, capace di cambiarti nel profondo, tutti i programmi sono destinati a saltare e la vita prende una strada che non è mai quella che ti aspettavi.

Ironia, delicatezza, romanticismo sono gli ingredienti di E se poi m’innamoro, pazienza, una delle commedie romantiche della nuova collana di ebook Forever, che Sperling&Kupfer e Piemme ha lanciato per le lettrici e in previsione di vacanze estive e tempo libero. Una storia vivace la cui protagonista non mancherà di stupire il lettore pagina dopo pagina: indolente e buffa, dimostrerà un animo tenero e profondo, e anche un gran coraggio nel cambiare se stessa e la propria vita. Carlotta riesce a conquistare le lettrici e non saranno poche le donne che troveranno un po’ di sé in questo personaggio. Deluse, innamorate, ferite o un po’ pigre: tante donne si sentiranno un po’ simili a Carlotta, e nutriranno la speranza che il suo amore per Felix le dia la spinta giusta per cambiare. In fondo, i desideri e le paure di Carlotta nei confronti dell’amore sono quelle della maggior parte di noi…

“Credo di desiderare un uomo che si occupi di me per le piccole cose, che mi tenga la testa se ho la febbre, che mi racconti della sua giornata infernale, che mi porti per mano al parco, che mi prenda una cioccolata calda con panna. Che sia con me, e per me, nella vita di tutti i giorni. Che mi tenga a terra quando i pensieri brutti prendono il volo, che mi aiuti a sollevarmi quando va tutto male.” (p. 95)

Lo stile narrativo che ha scelto Erika Favaro è una sorta di flusso di coscienza che permette al lettore di vedere la vita tramite lo sguardo di Carlotta, scoprendone il lato divertente ma anche quello intenso, introspettivo e inaspettatamente doloroso. La capacità dell’autrice, tuttavia, sta proprio nel fatto di riuscire a condividere con i lettori tutti gli aspetti della vita, dai più belli ai più tristi, senza mai perdere delicatezza e leggerezza. Se mi innamoro, pazienza è una lettura piacevole, scorrevole, romantica, che vi farà passare dei bei momenti in compagnia di una frizzante protagonista: una lettura leggera che rinfrescherà i vostri caldi pomeriggi estivi. Consigliato!

3

Acquista subito

Chiara Barra

Se dovessi partire per un’isola deserta, e potessi portare con me soltanto un libro...sarebbe un’ardua impresa! Come immaginare la vita senza il mistero di Agatha Christie, la complessità di Milan Kundera, la passione di Irène Nemirovsky, l’amarezza di Gianrico Carofiglio, il calore di Gabriel Garcia Marquez, la leggerezza di Sophie Kinsella (eh sì, leggo proprio di tutto, io!). Ho iniziato con “Mi racconti una storia?” e così ho conosciuto le fiabe, sono cresciuta con i romanzi per ragazzi che mi tenevano compagnia, mi sono perdutamente innamorata dei classici...che ho tradito per i contemporanei (ma il primo amore non si scorda mai)!

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?