Novità in uscita nella settimana dal 25 febbraio al 3 marzo

Romanzi

 

Tenera è la notte, pubblicato nel 1934, è l’ultimo grande romanzo di Fitzgerald e quello che tra tutti gli altri rappresenta «il romanzo della sua vita». Protagonista è Dick Diver, esponente di spicco di un jet set composto da espatriati americani, che si spostano dalla villeggiatura invernale a Saint Moritz a quella estiva sulla Costa Azzurra. Dick è diviso fra la straziante storia d’amore con la moglie Nicole – bella e ricchissima ma affetta da gravi disturbi mentali – e la passione per l’innocenza di Rosemary, giovane promessa di Hollywood. Il risultato è il ritratto di un’epoca romantica che volge ineluttabilmente al tramonto; un libro struggente sul desiderio di vivere e sulla sconfitta delle proprie aspirazioni. Oggi Tenera è la notte torna in una nuova traduzione di Vincenzo Latronico, autore dei romanzi Ginnastica e rivoluzionee La cospirazione delle colombe, completato da una prefazione storico-critica dell’americanista Sara Antonelli e una postfazione del traduttore.

“Tenera è la notte” di Francis S. Fitzgerald. Dal 28 febbraio in libreria. Minimum fax editore.

 

Versioni di me è la storia di due fratelli di mezza età che vivono a Los Angeles, Nik e Denise. Nik, chitarrista e cantautore, ha sfiorato la fama in gioventù, ma ha rinunciato a una potenziale carriera da rockstar per rinchiudersi in un quasi totale isolamento; da trent’anni compone dischi geniali o assurdi che regala in pochissime copie ai suoi cari, e va mettendo insieme, in una serie di taccuini e album di ritagli, le «Cronache»: una monumentale biografia immaginaria fatta di articoli, interviste, lettere di fan, recensioni e stroncature, tutte rigorosamente scritte da lui stesso. Denise, che lo adora da sempre, conduce una vita più ordinaria: ha una relazione tranquilla, una figlia che studia a New York, si prende cura della madre anziana; ma anche a lei − specie quando guarda il telegiornale − il mondo causa sempre più ansia. All’indomani del suo cinquantesimo compleanno, Nik scompare senza lasciare traccia, gettando la sorella nello sconforto. Solo dopo un solitario viaggio nelle Cronache di Nik, e in un angolo remoto d’America, Denise riuscirà a trovare pace. Un romanzo sulla famiglia, le ossessioni, la memoria; e la capacità di resistere, con la forza della creatività e dei legami affettivi, alla minacciosa violenza del mondo contemporaneo.

“Versioni di me” di Dana Spiotta. Dal 28 febbraio in libreria. Minimum fax editore.

 

C’è una donna che lo cerca: è una biologa russa, affascinante. In un’osteria affacciata sulla laguna di Venezia dichiara di voler clonare un cavallo portentoso, quello del monumento a Bartolomeo Colleoni in campo San Zanipolo. Alvise Pàvari dal Canal ne ha sentite tante nella vita, ma questa le batte tutte. Clonare una statua? Certo che no, gli spiega dolcemente la russa. Lei allude a tessuti organici di cinquecento anni fa, perfettamente conservati. Alvise finge di non capire, ma pensa alla teca con due sfere di vetro ambrato custodita nel palazzo avito sul Canal Grande. E una leggenda di famiglia ci trascina indietro nel tempo: al banchetto di cento portate in cui il Colleoni, capitano generale della Serenissi ma, conquista una donna troppo piena di vita per accontentarsi del vecchio marito mercante; alla frenesia di amorosi sensi che Leo nardo da Vinci, giunto in laguna da Firenze, scatena a Ca’ Pàvari, seminando nostalgia inguaribile e un capolavoro sorprendente.

“Due belle sfere di vetro ambrato” di Giorgio Caponetti. Dal 28 febbraio in libreria. Marcos y Marcos editore.

 

Siena, 1723. La folla riunita a Piazza del Campo è ammutolita. Il Palio di luglio ha preteso un nuovo tributo di sangue. Ma questa volta è diverso. Questa volta il corpo esanime che giace sulla sabbia è quello di Vincenzo Caprimulgo, il rampollo della casata più potente della città. Mentre tutti si stringono attorno ai familiari, Pia dei Tolomei, la promessa sposa, tira un sospiro di sollievo: Vincenzo era un uomo meschino e violento, e lei non poteva immaginarsi legata per il resto della vita a un uomo così odioso. Soprattutto ora che ha conosciuto Riccardo Bruni, giovane affascinante e gentile, che le ha rubato il cuore. Chissà, forse potrebbe persino convincere il padre a concederle un matrimonio d’amore… Ma quei sogni di felicità hanno vita breve: nel giro di pochi giorni, Pia si ritrova prigioniera nella tenuta dei Caprimulgo e fidanzata col fratello di Vincenzo, un individuo non meno spregevole di lui. Disperata, la donna è pronta a tutto pur di trovare un modo per tornare da Riccardo, tuttavia il suo tentativo di fuga la metterà in grave pericolo. Perché nei sotterranei del palazzo dei Caprimulgo si riunisce un’oscura società segreta, una società che sta organizzando un vero e proprio colpo di Stato per impadronirsi della città di Siena. E adesso Pia è l’unica che possa fermarli…

“La gemma di Siena” di Marina Fiorato. Dal 28 febbraio in libreria. Nord editore.

 

A quarant’anni Andrea è un giornalista fallito che ha abbandonato da tempo ogni speranza di condurre una vita felice e ogni ambizione lavorativa. Quando viene colpito dalle prime avvisaglie di una terribile malattia, la sclerosi laterale amiotrofica, Andrea sembra paradossalmente ritrovare le energie e le forze del passato. Rifiutandosi di diventare un caso umano da compatire, decide di aiutare Francesco, un giovane praticante del giornale, in una pericolosa indagine sulla corruzione e le infiltrazioni mafiose nelle istituzioni torinesi. Lavorare a questo difficile e intricato caso aiuterà Andrea a riscattarsi, mentre il progredire della malattia lo spingerà ad affrontare ogni giorno qualcosa di diverso e a conquistarsi, a ogni nuovo respiro concesso dalla vita, il tempo per pensare, progettare, amare.

“Questa notte è la mia” di Alberto Damilano. Dal 28 febbraio in libreria. Longanesi editore.

 

Da sempre, Roma persegue con determinazione e ferocia una strategia di espansione territoriale senza precedenti. E, dopo aver conquistato l’intero territorio italiano, la Spagna e la Macedonia, è ormai inevitabile lo scontro con la grande potenza che detiene il controllo del Mediterraneo: Cartagine. Tuttavia il Senato è consapevole dell’inferiorità romana nei confronti delle invincibili navi nemiche. Per avere almeno una possibilità di vittoria, è indispensabile creare dal nulla una flotta di dimensioni tali da tener testa ai cartaginesi. Un compito titanico, che ricade sulle spalle di Septimus. Appartenente a un’antica e nobile famiglia di soldati, il centurione si è messo in luce come abile stratega e carismatico condottiero, eppure lui non sa niente di combattimenti navali. E così è costretto a servirsi di Atticus, un esperto navigatore di origini greche. Con i cartaginesi che già tengono in ostaggio alcune legioni romane stanziate sulle coste siciliane, i due comandanti dovranno quindi allestire nel più breve tempo possibile una flotta efficiente e addestrare i legionari alla guerra in mare. Ma, ben presto, si renderanno conto che, tra le file del Senato, nel cuore stesso della Repubblica, si annidano interessi e ambizioni personali che rischiano di spianare la strada al nemico…

“Centurio” di John Stack. Dal 28 febbraio in libreria. Tre60 editore.

 

Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato.  Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Ma lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…

“Uno splendido disastro” di Jamie McGuire. Dal 28 febbraio in libreria. Garzanti editore.

 

La donna del fango è una sopravvissuta: abbandonata dalla madre nelle acque fangose di un fiume, scampa alla tragica sorte grazie a un intervento che ha del miracoloso e fatale. Adottata da un’amorevole famiglia middle-class, sembra essersi lasciata alle spalle l’incubo del passato. Meredith “M.R.” Neukirchen è la prima donna preside di un’università della Ivy League. Intelligente e idealista, è capace di fronteggiare qualsiasi tempesta si abbatta sulla sua leadership: studenti problematici, prese di posizione contro la guerra in Iraq e un amore da tenere segreto. M.R. ha tutto sotto controllo, fino a quando un viaggio avventato non la porta a scontrarsi inaspettatamente con il fantasma della bambina del fango, con una vita che credeva di avere sepolto per sempre e con conflitti che ha cercato a lungo di nascondere: quelli tra l’infanzia e l’età adulta, la realtà che si è costruita e i demoni che ha cercato di dimenticare, la perfetta apparenza pubblica e una tumultuosa vita privata…

“La donna del fango” di Joyce Carol Oates. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

 

Spagna, inizio anni Ottanta: Maria Bengoechea è una giovane avvocatessa di trentacinque anni che ha appena vinto una causa importante, riuscendo a far condannare un ispettore colpevole di aver torturato fino a ridurre in coma un informatore della polizia, sospettando sia stato lui a sequestrargli la figlia. Maria non sa che in questo modo ha scoperchiato un allucinante vaso di Pandora, liberando un quarantennio di odi, vendette, furori di cui è stata sempre ignara, anche se le scorrono nelle vene e hanno segnato a fondo la storia della sua famiglia. Inizia così un incalzante romanzo ambientato nella Spagna franchista e filonazista del 1941, quando una donna dell’aristocrazia spagnola complotta di uccidere suo marito, un crudele e fanatico falangista, per ritrovarsi scoperta e tradita dall’uomo che ama. Da qui origina una catena di tradimenti, intrighi, vendette che segnano nel profondo tre generazioni, trasformando ogni volta le vittime in carnefici. Perché il passato non si dimentica, i peccati dei padri ricadono sempre sui figli, e il destino segue senza pietà il suo cammino circolare e inesorabile. Una storia ricca di colpi di scena ed emozioni nella migliore tradizione della narrativa spagnola di questi ultimi anni.

“Il mio sole è nero” di Victor Del Arbol. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

 

Il nuovo romanzo di Amélie Nothomb è una rivisitazione della fiaba ambientata ai giorni d’oggi da un punto di vista femminile. Un uomo cerca una coinquilina con cui condividere non solo l’appartamento, ma anche il gusto dell’arte, la raffinatezza. Saturnine accetta la proposta, ma non sa che già otto donne, prima di lei, hanno abitato in quella casa senza uscirne vive. È proprio lei a scoprire il terribile segreto celato dietro una porta misteriosa. Saturnine però non scappa e decide di condividere questo segreto con il suo Barbablù. Un romanzo che indaga i meccanismi dell’amore, il cannibalismo sentimentale e la natura umana per tentare una risposta originale e netta all’antico quesito: che cos’è l’amore?

“Barbablù” di Amélie Nothomb. Dal 25 febbraio in libreria. Voland editore.

 


SAGGI

 

Dopo aver svelato nei volumi I e II della trilogia Oltre la mente di Dio come furono costruiti Dio, Gesù ed Apostoli, la domanda che ogni credente tenderebbe a porsi è: «se noi non siamo il frutto di una creazione, perché la nostra energia vitale si trova all’interno di un corpo sul pianeta terra dentro questo universo? Qual è lo scopo di questo percorso transitorio? Dove ero prima di entrare in questo corpo-materia e dove andremo alla fine della nostra esistenza corporale?» Domande senza risposta che l’uomo si è sempre posto sin da quando ha sviluppato la coscienza di sé. Domande destinate a rimanere inevase finché l’uomo continuerà ad esistere? Nel libro si prova a dare una risposta a queste e altre domande attraverso le ultime scoperte della Meccanica Quantistica per capire innanzitutto la nostra vera realtà.

“GODMAN – L’universo olografico” di Alessio De Angelis e Alessandro De Angelis. Dal 28 febbraio in libreria. Uno editore.

 

Abbandoniamo New York e la City londinese e dirigiamoci nelle piazze e negli stretti vicoli delle città italiane, tra medioevo e prima età moderna: è lì che, sorprendentemente, scopriamo le origini di quella finanza che oggi incide sulle nostre vite in modo così decisivo.L’invenzione dei soldi ci racconta in maniera approfondita e divertente, con tanti aneddoti e curiosità, la storia di un’Italia all’avanguardia nel momento in cui per la prima volta la moneta si trasforma in merce e il mercante può così diventare banchiere. È infatti proprio tra Genova, la Toscana (Lucca, Siena, Firenze) e Venezia dopo il Mille che nascono le prime società multinazionali ed è da qui che i mercanti partono per costruire colonie commerciali in tutto il Mediterraneo. È in Italia che nascono le banche e le società di assicurazione, che vengono inventati gli assegni e le prime obbligazioni e qui, di conseguenza, avvengono anche i primi reati finanziari, dai rocamboleschi furti con scasso ai danni dei forzieri di prestigiose banche fino alla creazione di vere e proprie zecche clandestine per falsificare monete. Sono i cittadini di Asti, di Alba e di Piacenza a raggiungere le piazze di tutta Europa impiantando i primi banchi di pegno. È la moneta italiana, con il genovino, il fiorino e il ducato, a dominare per secoli i commerci di tutto il mondo grazie alla fiducia che riscuote e al suo pregio artistico: un successo straordinario visibile ancora nei nomi delle grandi vie della finanza, dalla Lombard Street di Londra alla Lombardenstraat di Anversa, passando per la rue des Lombards a Parigi, intitolate proprio agli italiani che hanno costruito e dominato per secoli l’economia mondiale.

“L’invenzione dei soldi” di Alessandro Marzo Magno. Dal 28 febbraio in libreria. Garzanti editore.

 

In occasione del 150 anniversario della nascita di d’Annunzio, La mia vita carnale restituisce ai lettori, al di là dell’immagine di un eroe ormai imprigionato nella propria senilità, quella di un uomo che ha percepito come il valore più alto e l’obiettivo più nobile dell’esistenza siano la bellezza del mondo, il dinamismo del pensiero, l’unicità del vivere. Giordano Bruno Guerri ci conduce lontano da stereotipi e leggende metropolitane, accompagnandoci nelle stanze folli e geniali della dimora dannunziana. Pagina dopo pagina, sfogliando il «libro di pietre vive» che il Vate ci ha lasciato, riscopriamo un uomo che fu seduttore e amante irresistibile, avvinto dal «bisogno imperioso della vita violenta, della vita carnale, del piacere, del pericolo fisico, dell’allegrezza». Grazie al diario (in gran parte inedito) di Amélie Mazoyer, ancella in servizio continuo che il Vate ribattezza Aélis, conosceremo Gabriele d’Annunzio uomo «intero». Geisha, complice e confidente, Aélis si contende il ruolo di preferita con l’elegante musicista Luisa Baccara (Smikrà) e con la cameriera Emilia. Aélis annota per lunghi anni con quotidiana e meticolosa precisione tutto ciò che accade nelle stanze del Vittoriale, registrando ascese e cadute delle «badesse di passaggio»: Elena Sangro, celebre attrice del cinema muto, Consuelo Gomez-Carrillo (sposa, in seconde nozze, di Antoine de Saint-Exupéry), Tamara de Lempicka (una delle poche che dirà di no), Angèle Lager, Paola di Ostheim. E poi nobildonne e prostitute, ricche ammiratrici e piccole sfruttatrici. Sembra che solo la pingue cuoca Albina, battezzata da Gabriele Suor Intingola o Suor Ghiottizia, sia stata risparmiata dai suoi assalti sessuali.

“La mia vita carnale” di Giordano Bruno Guerri. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

 

Nel passato l’uomo uccideva di rado per ragioni sentimentali. Lo faceva per motivi economici, o per sadismo, perversione sessuale, rabbia, alcolismo. Oggi, invece, sempre più spesso l’uomo abbandonato dalla propria compagna la uccide. In Italia, le donne ammazzate dai mariti/compagni sono in consistente aumento: da 127 nel 2010 a 139 nel 2011, e nei primi mesi del 2012 ne è stata uccisa una ogni due giorni. Si tratta di delitti drammatici perché l’omicida a suo modo ama la vittima, spesso la ama anche mentre la colpisce. Mia per sempre parla di amori malsani, estremi, egoistici, nutriti di possesso e di una gelosia ossessiva che può culminare nella follia. Parla di rabbia dopo un tradimento, di depressione dopo un abbandono. Un libro-inchiesta che attraverso il racconto di storie sempre più tragicamente frequenti, ma anche attraverso le opinioni di psicologi, criminologi, avvocati, sociologi, affronta temi di stringente attualità come la violenza domestica e lo stalking. Un libro per riflettere, perché un Paese che consente la morte delle donne si sta allontanando dalla civiltà.

“Mia per sempre” di Cinzia Tani. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

 
 

GIALLI, NOIR, THRILLER

 

Odori, inconfondibili aromi, fragranze, profumi sospetti. Queste sono le armi che Lupo bianco – il soprannome con cui è conosciuto l’ispettore di polizia Marzio Santoni – usa per risolvere le sue indagini a Valdiluce, piccola perla turistica tra le montagne innevate: l’ispettore è infatti dotato di un olfatto eccezionale che gli permette di analizzare la scena del crimine come nessun altro. Durante un inverno meno freddo del solito avviene l’incontro con Elisabetta, arrivata a Valdiluce con tre amiche per trascorrere una settimana di vacanza e assaporare un po’ di libertà. Tra i due scocca la scintilla: amore e desiderio renderanno quei sette giorni una vertigine sospesa. Ma la fine della loro passione è firmata da un evento terribile che sconvolge l’intera comunità: le quattro donne vengono ritrovate morte. Quattro cadaveri e nessun indizio. Il corpo esanime di Elisabetta spezza tragicamente una promessa di felicità inattesa e Marzio Santoni vuole a ogni costo la verità. Le indagini partono veloci e mettono in luce vizi pubblici e privati di una piccola cittadina di provincia, rivelando segreti sepolti nel silenzio della montagna.

“Il Suicidio Perfetto” di Franco Matteucci. Dal 28 febbraio in libreria. Newton Compton editori.

 

Parigi, 1778. La performance di apertura del Concert Spirituel pone le basi per un incontro casuale tra Benjamin Franklin e Wolfgang Amadeus Mozart. Duecentotrentuno anni dopo, a Los Angeles, questo incontro fortuito trascina un pianista di nome David Webber in un labirinto di omicidi e inganni. Cosa può rendere una composizione musicale così importante da spingere le persone al punto di uccidere? Quale mistero si nasconde dietro una partitura andata perduta del grande maestro austriaco? Ricco di talento, David Webber è costretto a sbarcare il lunario suonando il pianoforte nella hall di un albergo vicino all’aeroporto. Una sera David si trova coinvolto in una colluttazione violenta con un avventore. Viene arrestato, rilasciato sotto cauzione e riaccompagnato a casa da J.P., sua amica e manager. Nel bel mezzo della notte tuttavia il telefono squilla improvvisamente e una voce dal passato lo strappa a un sonno profondo. Si tratta di Henry Shoewalter, professore di pianoforte della Julliard, mentore e padre adottivo di David, che gli chiede in prestito un foglio di partitura musicale che lui stesso gli aveva regalato anni prima, uno schizzo di Mozart, parte di un’opera sconosciuta. Il mattino seguente tuttavia David apprende dalla televisione che il professore è stato brutalmente assassinato, e inspiegabilmente anche J.P. è scomparsa. Inizia così una storia che porterà il lettore in un mondo dove assassini, mafia e personaggi ambigui del governo degli Stati Uniti uniranno le loro forze alla ricerca di quella che potrebbe rivelarsi una fondamentale scoperta musicale in grado di cambiare per sempre il destino del mondo.

“Il codice Amadeus” di Phillip Swan. Dal 28 febbraio in libreria. Time crime editore.

 

Mentre stanno facendo diving in Tanzania, Sam e Remi Fargo si imbattono nel relitto di una nave appartenuto alla flotta Confederata. Ma c’è qualcuno in Messico che vuole mettere le mani sul relitto, perché nasconde un segreto troppo pericoloso per il partito ultranazionalista Mexica Tenochca. Dalla Tanzania a Zanzibar , alle foreste pluviali del Madagascar e per tutto l’oceano indiano fino al leggendario sito di Krakatoa, i Fargo iniziano la caccia, ma il pericolo è sempre alle loro calcagna…

“L’impero perduto” di Clive Cussler. Dal 28 febbraio in libreria. Longanesi editore.

 

Lo schermo del computer illumina di luce fioca la stanza buia. Connie Bowskill è di nuovo seduta alla scrivania. Sta consultando per l’ennesima volta un sito di annunci immobiliari. La villetta al numero 11 di Bentley Grove è in vendita ed è da tempo che Connie ne è ossessionata. Ha aspettato che fosse notte e che Kit, suo marito, dormisse per tornare a guardare la casa che le interessa così tanto. Ma quando clicca sul tour virtuale, le si apre davanti una scena da incubo. Nel salotto c’è una donna stesa a terra in un lago di sangue, morta. Connie è presa dal panico, corre a svegliare Kit. Ma quando anche lui arriva di fronte allo schermo, la donna non c’è più. Solo la moquette immacolata e le pareti appena imbiancate. Kit non crede a quello che Connie continua a ripetere, per lui non c’è e non c’è mai stato nessun cadavere. Che sua moglie sia diventata pazza? Ma Connie non si lascia scoraggiare. Telefona a una sua vecchia conoscenza, l’ispettore Simon Waterhouse, appena tornato dal viaggio di nozze. Anche Simon ritiene che si tratti di una storia inverosimile e sospetta che Connie possa essere psicologicamente instabile. Ma quando un’altra donna si presenta in commissariato affermando di aver visto la stessa scena alla medesima ora, Simon decide di occuparsi del caso. Connie non ha nessuna prova, ma sa quello che ha visto e ha capito che in qualche angolo di quella stanza si nascondono indizi che le mostreranno tutta la verità. Ma deve fare in fretta, perché molto vicino a lei c’è qualcuno che è disposto a tutto pur di farla tacere.

“Non è come pensi” di Sophie Hannah. Dal 28 febbraio in libreria. Garzanti editore.

 

Alberta, Canada. Quando una famosa paleontologa scompare da uno scavo in cui ci sono i resti di un dinosauro, Kay Scarpetta capisce immediatamente che questo sarà il suo nuovo caso. Nel frattempo a Boston viene ritrovato un corpo che rivela degli indizi legati alla sparizione della studiosa, in particolare delle tracce di creature risalenti all’era dei dinosauri, nonché ad altri casi insoluti che sembrano non avere niente in comune tra loro. Cosa e chi c’è dietro tutto questo? E di chi si può fidare Kay Scarpetta? Il collega investigatore Pete Marino e il marito Benton Wesley sono entrambi insoddisfatti per come stanno andando le cose al Cambridge Forensic Center e la nipote Lucy ha un atteggiamento più riservato e misterioso del solito. Sentendosi tradita da quelli più vicini a lei, Kay teme questa volta di essere davvero sola di fronte a un nemico scaltro, potente e temibile che sembra impossibile sconfiggere.

“Letto di ossa” di Patricia Cornwell. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

 

 

RAGAZZI

 

Una fanciulla tra i pirati, in una storia indimenticabile, scritta da Emilio Salgari e raccontata ai più piccoli in modo semplice e avvincente da  Geronimo Stilton. Nel Venezuela di fine ‘600 i pirati della Tortue, capeggiati dal coraggioso Morgan, seminano terrore tra i mari. La notizia dell’arrivo a Maracaibo di Jolanda di Ventimiglia, la figlia del Corsaro Nero, loro antico  comandante, li mette in allerta: la fanciulla è prigioniera del perfido Conte di Medina e occorre un piano per liberarla! Un classico avvincente, ricco di colpi di scena, raccontato ai giovani lettori con la simpatia e la freschezza di Geronimo Stilton.Le illustrazioni a colori ricche di dettagli, che ben descrivono l’ambientazione piratesca, arricchiscono il volume.

“Jolanda, la figlia del Corsaro Nero” di Geronimo Stilton. Dal 26 febbraio in libreria. Piemme editore.

 

Due titoli per “Il mondo del signor Acqua” di Agostino Traini

“Le stagioni fanno il girotondo”

L’estate sta finendo e Ago e Pino hanno freddo a giocare con il Signor Acqua. Mangiare una fetta di cocomero sotto l’ombrellone sembra l’ideale, ma dal fruttivendolo del Signor Autunno non c’è…

 

“I cinque sensi giocano a nascondino”

Il signor Acqua gioca a nascondino con i suoi amici, ma di colpo arriva la Nebbia e non vede più niente.

Dal 26 febbraio in libreria. Piemme editore.

 

La città di Altea è in pericolo: la Fiamma nascosta al suo centro, infatti, è stata rubata e senza di essa i suoi abitanti sono tristi e stanchi. I due arconti ombra che hanno cercato di proteggere il regno dal malvagio Vimperion hanno chiamato in aiuto il giovane Ailan e la sua amica Marill. Ed è così che è cominciata la loro avventura alla ricerca della Fiamma e dei tre pezzi della chiave che la libereranno e riporteranno Altea allo splendore di un tempo. Ailan e Marill sono riusciti a trovare il primo pezzo, entrando nel palazzo di Vimperion, ma ora devono partire verso le altre isole del regno, Keola e Vjnlan, sperando di riuscire a completare la chiave prima che sia troppo tardi…

“Il fuoco segreto di altea- Il tesoro di Vjnlan” di Isabel Harper. Dal 26 febbraio in libreria. Piemme editore.

 

 

VARIA

 

«È evidente che tutti abbiamo partecipato, in qualche modo, alla creazione del mostro economico che ci divora, visto che nessun idolo è in grado di sopravvivere senza l’aiuto di coloro che lo adorano. D’altro canto, niente ci impedisce di recuperare il buon senso che abbiamo perso e di farci da parte, lasciando che il caos precipiti negli abissi da cui proviene e verso i quali con tanto impegno pretendeva di condurci. La satira è quel bambino che un giorno fece notare che il re era nudo e che in seguito, ormai grande, capì che non esisteva nessun re».

“Vignette per una crisi” di El Roto. Dal 28 febbraio in libreria. Minimum fax editore.

 

Territorio Zero è un manifesto che impegna chi lo sottoscrive a realizzare un programma di sviluppo territoriale rispettoso delle risorse naturali in una visione innovativa. Contiene un programma politico-amministrativo, fondato su basi tecnico-scientifiche, che suggerisce soluzioni operative alle nuove generazioni di amministratori degli enti locali. Chi sottoscrive il manifesto di Territorio Zero non mette quindi una firma come un’altra su un lodevole progetto, ma si assume l’impegno di affrontare tutte le tematiche territoriali secondo una visione del mondo diversa.

“Territorio zero” di Livio de Santoli e  Angelo Consoli. Dal 28 febbraio in libreria. Minimum fax editore.

 

Finalmente raccolti in quattro volumi tutti i racconti, tra cui molti inediti, dell’autore considerato da molti una leggenda vivente. Nell’arco della sua lunga e prolifica attività di scrittore e sceneggiatore, Richard Matheson ha continuato a stupire il suo pubblico attraverso uno stile asciutto e scarno e la capacità indiscussa di ‘distillare parole secche come mitraglia’. I personaggi a cui ha dato vita in oltre sessant’anni di carriera hanno sondato gli aspetti più oscuri della natura umana: paura, disagio e ossessioni. Il risultato è una sintesi di umiltà e destrezza, basata su trovate geniali e non su frasi a effetto, usando un linguaggio semplice e mai forzato. Le storie di Richard Matheson si prestano a chiavi di lettura di diverso tipo: sono pura evasione, oppure metafore di vite strappate, iniezioni di speranza in un mondo devastato dal male.  Storie surreali, a volte al limite della fantascienza e del sogno, eppure incredibilmente reali. Questi 4 volumi contengono i racconti scritti da Richard Matheson tra il 1950 e il 2010.

“Tutti i racconti” di Richard Matheson (divisi in 4 volumi dal 1950 al 2010). Dal 28 febbraio in libreria. Fanucci editore.

 

La crisi del sistema economico, la precarietà del lavoro, l’incertezza del futuro oggi ci invitano a un cambiamento radicale delle nostre abitudini. L’autosufficienza, il fare a meno, il far da sé sono nuovi e vecchi modi di gestire le risorse a nostra disposizione. Un libro che propone piccoli passi e scelte forti ma non estreme, da fare nel tempo e condividere con chi si ha vicino. Una rivoluzione lenta ma profonda, che ha il sapore non della rinuncia ma dell’autonomia, dell’essenzialità, della sobrietà e del risparmio. Autosufficienza significa cambiare il proprio paradigma di benessere: poter vivere bene rinunciando al superfluo e valorizzando tutte le forme di ricchezza alternativa, quelle della collettività, della vita comunitaria, delle scelte alimentari sostenibili il primo passo per costruire un altro sistema.

“Autosufficienza” di Massimo Acanfora  e Ilaria Sesana. Dal 28 febbraio in libreria. Ponte alle Grazie editore.

 

Nessuno sa chi è Doom Boy, non ci sono registrazioni o dischi in giro. La sua incredibile musica, dal potere magico, che incanta tutti i ragazzini di una sperduta cittadina di provincia, la si può ascoltare solo se si è molto fortunati, sulle frequenze instabili di una radio pirata. Forse è solo il canto di un cuore spezzato dalla perdita, quello di un adolescente solitario, un ragazzo che deve imparare come si fa a dire addio al suo amore, anche se sembra impossibile. L’incredibile immaginario del virtuoso Tony Sandoval torna in un nuovo emozionante graphic novel.

“Doom Boy” di Tony Sandoval. Dal 28 febbraio in libreria. Tunué editore.

 

“Oggi è un grande dono.” Sono le parole che Giusy si ripete ogni giorno dal 2005 quando, a causa di un banale incidente in automobile, un guardrail le taglia entrambe le gambe all’altezza del ginocchio, strappandola a una vita invidiabile, piena di affetti, impegni di lavoro, sogni e amore. In quel momento Giusy perde le gambe ma non i sensi. Ricorda tutto: il dolore straziante, il terrore di morire e le preghiere rivolte alla Madonna, perché le dia forza. Forza che diventa la sua arma. Insieme alla famiglia e agli amici che le si stringono attorno, Giusy muove i primi passi nella sua nuova vita. Fra pianti, speranze, paure e momenti di gioia arrivano le protesi, “le mie nuove gambe”. Prima quelle da passeggio, poi da mare, poi addirittura da corsa, nonostante qualche dottore le suggerisca di lasciar perdere. A un anno dall’incidente Giusy ha lasciato un fidanzato poco presente e, da brava calabrese doc, tenace e col cuore buono, si è buttata a capofitto in un futuro che le ha riservato sorprese e soddisfazioni: un nuovo lavoro, un nuovo amore, la creazione della onlus Disabili No Limits, che raccoglie fondi per donare ausili a chi non può permetterseli, l’oro e il record italiano sui 100 e 200 metri e il record europeo sui 100 metri.

“Con la testa e con il cuore si va ovunque” di Giuseppina Versace. Dal 26 febbraio in libreria.  Arnoldo Mondadori editore.

 

Si chiama Tisanoreica la Dieta di cui tutti parlano e che ha ormai conquistato anche Hollywood. L’hanno seguita, tra molti, Valeria Marini, Ornella Muti, Geppi Cucciari, Britney Spears, Katie Holmes, la principessa di Monaco per prepararsi al suo matrimonio. La Dieta Tisanoreica, frutto di un’incessante ricerca scientifica in cui natura e metodo collaborano sinergicamente, ha all’interno un straordinario “cuore verde”: la “Decottopia” ovvero sulla terapia delle piante officinali. Il suo inventore è Gianluca Mech, il custode di una formula segreta, tramandata di generazione in generazione, che è alla base della Tisanoreica. In questo libro Mech ci svela tutti i segreti della Tisanoreica e in maniera chiara ci spiega i fondamenti scientifici su cui questa dieta si fonda, i segreti della chetosi verde e della Decottopia fino alla nutrigenomica, l’applicazione nell’alimentazione degli studi più avanzati in campo genetico grazie alla nuovo servizio da lui ideato “Genomech” ovvero la “Dieta Tamponcino” stilata sul proprio DNA, ovvero il proprio corredo genetico anziché sulla mera statistica. Nel libro anche tante ricette per realizzare gustosi piatti utilizzando le specialità alimentari Tisanoreica.

“Dimagrisci con la tisanoreica” di Gianluca Mech. Dal 26 febbraio in libreria. Arnoldo Mondadori editore.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?