Non è vero – Aldo Costa

Titolo: Non è vero
Autore: Aldo Costa
Data di pubbl.: 2014
Casa Editrice: Piemme edizioni
Genere: thriller
Pagine: 423
Prezzo: 1.99 €

E’ una mattina qualunque, sono le cinque, ma anche a quell’ora può accadere l’inaspettato. E’ proprio quello che accade a Lorenzo Cremona, professore di italiano e di matematica, quando dei poliziotti suonano a casa sua per portarlo in commissariato, dove verrà accusato di molestie ad una sua alunna dal pubblico ministero Serena Ainardi. Nemmeno per lei il destino sembra essere magnanimo: durante un’escursione sulle montagne del Gran Paradiso precipita in un imbuto di ghiaccio, dove rimane, sola e spaventata, ad attendere i soccorsi. Nel frattempo, un collega di Serena, il maresciallo Tasca cerca di rimediare a un grosso errore che sta per rovinare la sua vita e la sua carriera: scartata l’ipotesi del suicidio, dovrà intraprendere una nuova e pericolosa strada.

Il nuovo thriller di Aldo Costa, che si inserisce nella nuova collana estiva, composta da gialli, noir e anche storie tutte al femminile,  tutti disponibili in e-book della Casa Editrice Piemme, vi terrà incollati agli schermi dei vostri e-reader dalla prima all’ultima pagina, grazie alla tecnica dell’autore che segue lo svolgimento di più vicende contemporaneamente, ma senza, per questo, rendere il racconto confuso o lacunoso. La caratterizzazione dei personaggi risulta pulita e precisa, dallo sconforto di Renzo Cremona, la cui vita cambia drasticamente da un giorno all’altro, fino ai profondi dilemmi del pubblico ministero Serena Ainardi, confusa e distrutta dal dover incriminare un amico e imprigionata in una relazione dalla quale non sa se e come uscire.

La descrizione e la presenza delle imponenti montagne del Gran Paradiso fa da cornice ideale alla storia: uno sfondo maestoso e imponente, sotto il cui sguardo tutti gli intrighi e le menzogne trovano finalmente una risoluzione. Una scalata lunga e tortuosa tra mille bugie e inganni fino al raggiungimento della verità.

«Ogni anno, tuttavia, anche un teatro di imprese semplici come il Gran Paradiso mette in scena almeno una tragedia. Qualcuno parte con un saliuto e la ptomessa di una scena trionfale e ritorna invece al rifugio scosso dalle pale di un elicottero, unico movimento che può ancora permettersi , avvolto nel silenzio e nel raccoglimento di chi lo accompagna. E’ colpa della montagna quando avviene un incidente? La montagna è assassina? No, anche questo non è vero, mai. Ma a volte, per offrire una consolazione a chi piange, glielo si lascia credere».

5
Sara Papetti

Anna Vivarelli, scrittrice per bambini, ha dichiarato durante una mia intervista: «Nella vita bisogna darsi una chance, non sai mai quando arriverà il libro che ti farà amare la lettura». Per me è stato così: avevo sei anni e accompagnavo mia mamma, una divoratrice di libri, in biblioteca. Ho accettato su suo consiglio “Gastone ha paura dell’acqua” della serie del “Battello a vapore” e da allora non ho mai smesso di leggere e cercare nuovi generi, nuove ispirazioni. Da appassionata di crime, solo legata ai gialli, soprattutto quelli di Camilla Lackberg, ma non rifiuto mai nessun libro, soprattutto se posso leggerlo in compagnia di un buon dolce.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?