Nemea tra terra e cielo – Anna Maria Artini

Titolo: Nemea tra terra e cielo
Autore: Artini Anna Maria
Casa Editrice: Opposto edizioni
Genere: Narrativa
Pagine: 134
Prezzo: 12.00 €

Tra spiritualità, storia e leggenda, Nemea è questo. Un’opera originale in cui la letteratura è al servizio della poesia.

Ambientato a Locri Epizephiri, imponente città della Magna Grecia calabrese, il libro narra le vicende di Nemea, una donna che combatte contro i pregiudizi della propria epoca. Questo almeno è l’incipit da cui prende vita l’opera. Infatti, nelle pagine di questo libro c’è molto di più.

Il testo della Artini è un concentrato di emozioni e spiritualità. Non esagero se parlo di realismo magico o di letteratura animista. Le forme sono annullate, lo spazio e il tempo vivono in una dimensione onirica. È come se l’autrice estrapolasse da ogni cosa e da ogni personaggio la propria quinta essenza. In questo gioco alchemico, l’Artini affianca una precisa ricostruzione storica e sociologica del tempo in cui vive Nemea.

Ma Nemea racconta le sue vicissitudini da un punto di vista privilegiato, ossia, da una dimensione che è al di là della vita terrena. Da questo scranno che alberga in uno spazio puramente spirituale, tutto diventa nitido. Denudato del pregiudizio e vestito di sola emozione. Nemea è una creatura libera, in cielo come in terra, e proprio questa sua propensione all’amore e alla ricerca della pura emozione, la condannerà ad una vita di sofferenza.

Logicamente non sveliamo nulla al lettore delle vicissitudini della protagonista.

La scrittura dell’Artini è pura prosa. Ogni parola è scelta con dovizia, ogni frase è onirica. Ci fa passare, anche con brutalità, dalla dimensione spirituale a quella terrena. È una parola che ha forza, che disegna lo spazio, il tempo e se vogliamo anche l’eternità, perché la storia di Nemea può essere adattata anche ai nostri giorni. L’unico problema è che non sapremmo raccontarla come Lei.

Un libro da leggere, un’opera che toccherà l’anima di molti. Consigliato a chi cerca una letteratura più spirituale che cinematografica.

 

0

Acquista subito

Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?