Nel Regno Unito i giovani leggono in digitale

Secondo i bookmakers inglesi il 2014 sarà l’anno del boom del formato digitale nel Regno della regina Elisabetta.

Importanti segnali di crescita si erano già registrati a partire dal 2012, ma ora sembra pronto il definitivo salto di qualità. Nel dettaglio, infatti, le nuove generazioni per leggere sembrano preferire agli ebook reader dedicati, come il celebre Kindle, i supporti elettronici comuni, dai tablet agli smartphone, divenuti ormai compagni di giornata insostituibili e sempre a portata di mano. Se tanto iOs (Iphone, Ipad) quanto Android (i Nexus di Google, i Galaxy di Samsung) hanno ottime app ad hoc (da un lato Ibooks, dall’altro Google play libri), anche Microsoft, sembra pronta a fiondarsi sul mercato con novità interessanti per tutti gli amanti della tecnologia e della lettura. Nel frattempo non ha perso tempo Kobo, il principale concorrente del Kindle, a rilanciare sul Windows store la propria applicazione per la lettura dei libri digitali che ha la caratteristica di integrarsi nel sistema, mostrando i romanzi preferiti direttamente nelle caselle interattive dell’interfaccia a mosaico. Tra le migliori app indipendenti, che permettono di leggere un po’ tutti i formati c’è invece Book bazaar reader.

Insomma in Gran Bretagna all’ora del the, i ragazzi preferiscono il digitale al cartaceo.

0

Ti potrebbero interessare...

Login