Nel posto sbagliato – Luca Poldelmengo

Titolo: Nel posto sbagliato
Autore: Luca Poldelmengo
Casa Editrice: E/O Edizioni
Genere: Fantascienza/Thriller, Poliziesco
Pagine: 188
Prezzo: 16 €

Una polizia segreta che risolve i casi attraverso l’ipnosi. Un complotto per distruggerla. Un omicidio indotto con metodi poco convenzionali. Sono gli elementi che caratterizzano questo thriller mozzafiato di Luca Poldelmengo, scrittore e sceneggiatore romano.

È un romanzo particolare, breve ma intenso, pieno di colpi di scena, e che per certi versi richiama il miglio della produzione di Philip Dick. In alcune pagine ripiomberete nelle atmosfere di racconti come Rapporto di minoranza o in un romanzo come Un oscuro scrutare.

L’autore crea con facilità una ambientazione malata in cui le vite dei personaggi si intrecciano. Ciò che più vi colpirà sarà la psiche dei protagonisti di questo libro avvincente che, come detto, prende spunto da tanta letteratura noir e poliziesca di matrice scandinava e americana.

Ciononostante non siamo davanti a un caso di plagio letterario, ma ci troviamo al cospetto di una storia originale che fa leggere e riflettere. Proprio così. Questo romanzo si riallaccia a una famosa disquisizione, portata avanti dalla letteratura fantascientifica, dalla sociologia e dalla filosofia degli anni sessanta e settanta; ossia, quella sulle società panottiche e sulla penetrazione del potere nella vita quotidiana.

Non bisogna essere dei conoscitori di questi argomenti per capire quello che sto dicendo, vi basterà leggere questo libro per comprendere che dietro le parole si cela anche una denuncia al potere dominante. È in fondo una prerogativa della letteratura quella di oltrepassare alcune censure, mascherando di “similitudine” la realtà.

L’autore romano ci riesce benissimo e lo fa con una scrittura scorrevole ma profonda, attenta ai dettagli. Le scene vengono descritte in maniera fluida, l’intreccio della trama è complesso. Ad un certo punto tutto vi sembrerà assurdo e in voi riecheggerà la lezione di Dürrenmatt. Ma con questo libro Poldelmengo non vuole distruggere il romanzo poliziesco con la sua concatenazione perfetta e artificiale, la soluzione è già nella prima pagina, sotto i vostri occhi. Riuscirete a coglierla?

E allora tuffatevi in questo bel romanzo tutto italiano che ci presenta un autore di classe di cui sentiremo parlare molto. Provare per credere.

0

Acquista subito

Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?