Muore Giorgio Faletti, l’autore inarrestabile

falettiCi lascia così Giorgio Faletti all’età di 63 anni, dopo una lunga e dolorosa lotta contro il cancro. Una lotta che ha combattuto con forza e dignità e che lo ha portato a spegnersi oggi all’ospedale Molinette di Torino.

Una vita intensa e spettacolare quella di Faletti vissuta tra il palco e la carriera universitaria. Laureato in legge comincia la sua carriera nel mondo dello spettacolo come cabarettista per poi diventare attore e musicista anche se, per noi, fu soprattutto uno scrittore. Vogliamo ricordarlo così, attraverso i suoi testi che tanto hanno fatto parlare di lui e che gli garantiranno l’immortalità, consapevoli che sotto sotto gli artisti non muoiono mai.

La sua carriera letteraria inizia nel 2002 con il suo primo thriller “Io Uccido” che sorprende la critica e i lettori che trovano in lui un vero miracolo letterario, infatti vende oltre 4 milioni di copie. Nel 2004 esce il secondo romanzo “Niente di vero tranne gli occhi, che vende altre tre milioni e mezzo di copie. Nell’ottobre 2006 pubblica “Fuori da un evidente destino (Baldini Castoldi Dalai editore), ambientato in Arizona e in cui tra i protagonisti vi sono gli indiani Navajos, ai quali il romanzo è dedicato.

I suoi libri sono tradotti in 25 lingue e pubblicati con successo crescente, oltre che nel Vecchio Continente, anche in America Latina, in Cina, in Giappone, in Russia e dal 2007 pure negli Stati Uniti e nei paesi di lingua anglosassone. 

Nel 2008 arriva la sua prima raccolta di racconti, “Pochi inutili nascondigli (Baldini Castoldi Dalai), finalista del Premio letterario Piero Chiara l’anno successivo, mentre esce il suo quarto romanzo, “Io sono Dio (Baldini Castoldi Dalai).  Nel 2010 “Appunti di un venditore di donne“, primo romanzo dello scrittore ambientato in Italia, fino a arrivare al suo ultimo romanzo  “Tre atti e due tempi” in cui Giorgio “ci consegna un romanzo composto come una partitura musicale e teso come un thriller, che toglie il fiato con il susseguirsi dei colpi di scena mentre ad ogni pagina i personaggi acquistano umanità e verità.” (Fonte IBS).

Un’inarrestabile autore e un grande uomo che dalla vita ha preso tanto ma ha donato altrettanto. Giorgio Faletti un nome che, siamo certi, resterà inciso a fuoco nella storia.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?