Monoceros – Suzette Mayr

Titolo: Monoceros
Autore: Suzette Mayr
Casa editrice: Miravigia editore
Anno di pubblicazione: novembre 2012
Prezzo di copertina: 17,00 €

Omosessualità, adolescenza, bullismo e amore. Nel suo quarto romanzo l’autrice canadese Suzette Mayr si scatena e crea una storia grottesca e ricca di spunti di riflessione. Fa il resto la sua scrittura eccelsa, sintetica e diretta, che incolla il lettore a pagine suggestive e per nulla scontate.

Monoceros non è un romanzo per tutti. Il libro da una parte si divora ma dall’altra le tematiche trattate impongono una lettura empatica e libera da ogni tabù. Già dalle prime pagine il lettore viene messo davanti ad una scelta: o accetta la brutalità di alcune scene o è meglio lasciare il libro nello scaffale.

La storia è ambientata in una scuola cattolica con sede a Calgary, una cittadina canadese. La tranquillità degli studenti, perlopiù di ottima estrazione sociale, viene stravolta dal suicidio di Patrick Furey, che a causa della sua omosessualità e della relazione che aveva da mesi con un altro studente, era  vittima del bullismo.

Il suicidio di Patrick sarà un vero e proprio shock per studenti e professori. La sua morte infatti creerà reazioni in Walter e Max, docente e preside della scuola, anche loro alle prese con una relazione omosessuale segreta che va avanti da 17 anni; in Petra, la fidanzata del ragazzo con cui Patrick ha intrecciato la sua ultima storia d’amore e che sarà la principale artefice del suo suicidio; in Maureen, una professoressa ormai vicina alla terza età e piena di rimpianti per la sua vita amorosa scandita da alti e bassi.

Il ricordo di Patrick, un ragazzo schivo ma gentile, turberà e porrà davanti allo specchio i protagonisti di questa storia.

Come anticipato, il libro di Suzette Mayr si legge con piacere. L’autrice canadese scrive in maniera scorrevole, dando spazio all’ironia e non alla banalità, e ponendo davanti agli occhi del lettore una storia vera, sintesi magnifica dei nostri tempi. Il sarcasmo, però, non è mai fine a se stesso. L’autrice non lo usa per sdrammatizzare, bensì per focalizzare l’attenzione su quel finto perbenismo che distrugge la vita e i sogni.

Suzette Mayr, infatti, si comporta un po’ come Balzac, legge dall’interno l’umana commedia e ne sottolinea grandezza e miseria.

Acquistalo scontato su IBS.it, disponibile anche in ebook!

0
Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?