L’Oltraggio – Sara Biliotti

Titolo: L'oltraggio
Autore: sara biliotti
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Einaudi
Genere: Romanzo erotico
Pagine: 298
Prezzo: 9,00 euro

Eleonora è una donna attraente che entra nelle storie amorose con estrema semplicità ma ne esce quasi sempre sconfitta, schiacciata dall’ego e dalla forte personalità dei suoi compagni. Fuggita dalla sua ultima esperienza amorosa, un professore che bramava di plasmarla come lui voleva, chiede aiuto alla sua amica del cuore Corinne che vive da tempo a Bruges, una villa immersa nella campagna toscana non troppo lontano da Firenze. È proprio in questo luogo che Eleonora incontra i due fratelli Vannini, Emanuele e Alessandro, nonché proprietari della sontuosa abitazione, e viene subito attratta dalla loro irresistibile bellezza e dal loro differente carisma: Alessandro incredibilmente generoso, amorevole, gentile e attento a rendere felici le persone che gli stanno accanto, Emanuele, al contrario, più egocentrico, apparentemente duro e abituato a sottomettere tutte le donne che gli girano intorno. Da quando entra a Bruges, Eleonora perde il senso dell’orientamento e sembra quasi assuefatta dalla loro vita e da quella di tutti gli altri coinquilini.

Era stata risucchiata da una specie di buco nero, da quando era arrivata al borgo. Le vite dei fratelli l’avevano attratta come una calamita potente, e lei, un piccolo chiodo, era ora immobile su un grande magnete

Da questo momento in poi Eleonora affronterà una lotta interiore nella quale diversi sentimenti si mischieranno tra loro: da una parte l’irresistibile attrazione fisica e mentale verso Emanuele e dall’altra l’amore più puro verso il fratello minore Alessandro. In questo copione perfetto entrano in scena anche i rancori che Eleonora nutre nei confronti di Corinne, rea, a suo dire, di averle rubato l’affetto e le attenzioni di sua madre in età adolescenziale e un mistero che avvolge tutto il borgo di Bruges e in modo particolare i due rampolli di casa Vannini. A Eleonora resta solo una cosa da fare per poter far chiarezza nella sua mente e nel suo cuore: indagare sul passato dei due fratelli e scoprire il loro segreto.

È con “L’oltraggio” che Sara Biliotti esordisce nel mondo dell’editoria, primo libro di una trilogia che è stata classificata come la prima serie nera erotica italiana. La copertina di questa trilogia è un corpo femminile diviso in tre nel quale si susseguono l’oltraggio, la colpa e il perdono. Cavalcando l’onda d’urto creata nelle librerie dalla serie “Cinquanta sfumature…”, al romanzo erotico viene accostato per la prima volta il termine “noir”. Come tale ci si aspetterebbe una storia intricata, dal ritmo avvolgente, ricca di suspense e dalla forte dinamicità della/del protagonista. In realtà, il romanzo risulta in alcuni tratti ripetitivo e molto focalizzato sulla contorta psicologia della protagonista con conseguente perdita di ritmo. Anche le parti che dovrebbero stuzzicare i pensieri più piccanti del lettore risultano in alcuni casi scarni e ripetitivi. Le colonne portanti del libro rispecchiano ciò che “Cinquanta sfumature…” ha evocato: le donne, dopo numerose lotte che le hanno viste protagoniste e che le hanno condotte all’emancipazione e alla parità dei sessi, desiderano essere sottomesse (psicologicamente) dal classico maschio alfa e dominatore. La donna protagonista è così descritta come insicura e con una bassissima autostima che assume il ruolo della crocerossina-detective . (Ma le donne del giorno d’oggi si rispecchiano davvero con questo stereotipo? Ndr)

Un romanzo la cui trama si avvicina maggiormente a quello di una soap-opera televisiva arricchita da spunti di eroticità soft, mai volgare. Se da un lato gli aspetti “noir-erotici” della storia deludono, la modalità con cui viene descritta e costruita la psicologia della protagonista è da sottolineare in modo positivo e, forse, capire a fondo il perché dei gesti e dei comportamenti di Eleonora è il vero cuore del libro e della serie.

3

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?