Ligabue, D’Avenia, Deaver: incontri da non perdere al Festival del racconto 2012

Varese – Una serie di appuntamenti prestigiosi caratterizzeranno quest’anno la settima edizione del Festival del Racconto, manifestazione collegata al Premio Chiara 2012. Durante la conferenza stampa a Villa Recalcati la direttrice artistica Bambi Lazzati, insieme al presidente dell’Associazione amici di Piero Chiara Romano Oldrini ha presentato ieri i 39 incontri e i 120 ospiti che animeranno la manifestazione, in programma dal 28 settembre al 24 novembre a Varese, Luino, Azzate, Gallarate, Milano. Sotto il cappello di Piero Chiara e all’insegna della sua forma narrativa prediletta, il racconto appunto, si susseguiranno eventi che uniranno tutte le arti.

Questa edizione ricca e multiforme, tra riconferme e molte novità, si aprirà il 28 settembre con una lectio magistralis di Carlo Sini, che con la conduzione di Fabio Minazzi e in collaborazione con il Progetto Giovani Pensatori dell’Insubria, proporrà uno sguardo sull’attualità con gli occhi analitici del pensiero filosofico: “Del viver bene: filosofia ed economia”.

Nell’ambito della narrativa grande attesa per incontri con scrittori del calibro di  Alessandro d’Avenia, che sarà intervistato da Sara Magnoli, Sveva Casati Modignani  presentata da Andrea Vitali e il maestro di thriller Jeffrey Deaver  con Luca Crovi.

Molto coinvolgente anche la seconda sfida di pugilato letterario: dopo quella del 2009 tra Tiziano Scarpa e Raul Montanari su Pinocchio,  Gianni Biondillo e Luca Crovi si confronteranno sul noto thriller “Uomini che odiano le donne” al Teatro Castellani di Azzate.

Uno spazio importante occuperà anche l’omaggio a Guido Morselli nel centenario della nascita e così il festival va in trasferta a Milano, a Palazzo Sormani, il 17 ottobre per un incontro condotto da Romano Oldrini con Valentina Fortichiari e Giulio Giorello. E  da quest’anno si ricomincerà a dare apazio anche ai classici da riscoprire e rileggere, partendo con Tolstoj presentato da Goffredo Fofi.

Nell’ambito delle arti visive innanzitutto occorre ricordare il Premio Riccardo Prina, giunto alla seconda edizione: la premiazione del vincitore sarà il 29 settembre e quel giorno avrà inizio anche l’esposizione delle 24 opere finaliste alla Galleria Ghiggini di Varese ; molte sono fotografie di autori giovani, come ha ricordato il presidente della giuria Mauro Gervasini.

Il cinema sarà rappresentato da due appuntamenti con produzioni tratte da libri di Piero Chiara: la fiction degli anni 60 “I giovedì della signora Giulia” in versione integrale e “Il Piatto Piange”. Ci sarà però anche la presentazione in anteprima di una fiction della Rai sulla storia di Giovanni Borghi dal titolo “Mister Ignis” e una serata su “La dolce vita “ di Fellini, un film culto divenuto un filtro per analizzare la società di oggi tramite il libro “C’era una volta il futuro. L’Italia della dolce Vita” di Oscar Iarussi, edito da Il Mulino.

Per il teatro incontro con un grande personaggio, Valentina Cortese, ma anche uno spettacolo insolito: una performance di Andrea Scanzi per ricordare Giorgio Gaber.

Spazio anche  al giornalismo e all’industria: il 12 ottobre incontro con Luca Telese,  fondatore del nuovo quotidiano “Pubblico” e il 19 con l’imprenditore Toto Bulgheroni: entrambi gli eventi saranno coordinati da Matteo Inzaghi.

Il 9 novembre sarà la volta del Premio Falcone e Borsellino, conferito a don Ciotti per l’intensa attività svolta con l’associazione Libera nella lotta a tutte le mafie e per l’impegno profuso nella diffusione del concetto di legalità in particolare presso i giovani.

Da ultimo il 24 novembre ci sarà l’inaugurazione della mostra “Il capolavoro ritrovato. Renato Guttuso e la fuga in Egitto” a villa Mirabello, dedicata ala grande pittore nel centenario della nascita e riguardante l’opera realizzata al Sacro Monte di Varese.

Da non dimenticare  naturalmente tutti gli appuntamenti per le opere in concorso: il 30 settembre si terrà la presentazione dei racconti finalisti per la sezione Giovani e il 21 ottobre la premiazione dei vincitori.

Un vero e proprio minitour coinvolgerà i finalisti del Premio Pino Cacucci , Niccolò Ammaniti e SandroVeronesi, che saranno nel weekend dal 26 al 28 ottobre a Varese, a Gallarate e a Lugano, fino al gran finale domenica con lo spoglio in diretta delle schede e la proclamazione del vincitore. Nell’occasione sarà premiato anche Alberto Moccetti, primo classificato nella sezione Inediti.

Alla fine della conferenza è stato quindi svelato il nome del premiato per la sezione Parole e Musica in collaborazione con il premio Tenco:  dopo Guccini e Conte si tratta di Luciano Ligabue, cantautore di Correggio, vera rockstar italiana ma anche autore di racconti ( recentemente ha pubblicato per Einaudi la raccolta “Il rumore dei baci a vuoto”). Sarà a  Varese alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti il 7 ottobre.

Narrativa, filosofia, poesia, musica, fotografia, arte, cinema, moda: <<Parlare di evento è assolutamente riduttivo>>,  ha sottolineato l’assessore provinciale alla cultura Francesca Brianza << il Premio Chiara è un filo conduttore che ci accompagna durante tutto l’anno: tanti eventi si susseguono  per entrare nel vivo in questi mesi, quelli del Festival del Racconto, che sono i più ricchi. Credo che ce ne sia per soddisfare tutti i gusti e gli interessi e coinvolgere persone di tutte le età>>

Il programma completo al link:

http://www.ilfestivaldelracconto.it/pdf/Calendario_FestivalDelRacconto2012.pdf

0

Milanese di nascita, vive da sempre nel Varesotto. Insegnante di lettura e scrittura non smette mai di studiare i classici, ma ama farsi sorprendere da libri e autori sempre nuovi. Sommelier, abbina quando può un buon romanzo al bicchiere appropriato.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?