Libri di stoffa per i bambini ipovedenti: nascono i FabricBooks

In tempi in cui tablet e kindle sembrano destinati a prendere il sopravvento, parlare di libri in stoffa può sembrare strano: eppure sono proprio lo strumento adatto per aiutare i bambini ipovedenti nel loro primo approccio con la lettura. Questi speciali libri  sono raccolti dalla collana di libri per l’infanzia FabricBooks e sono realizzati artigianalmente nel laboratorio sartoriale di Roma dalla cooperativa Zajedno, disponibili su ordinazione in tutto il territorio nazionale. Si tratta di libri tattili illustrati in stoffa che accompagnano i piccoli nei primi passi dell’esperienza tattile.  Grazie a una attenta scelta dei materiali, le storie raccontate prendono vita attraverso forme e suoni che il bambino può riconoscere mediante i sensi del tatto e dell’udito. Il testo, le illustrazioni tattili e il layout – il formato e gli aspetti tecnici manifatturieri e tipografici, come l’uso del Braille – sono adatti alla necessità di lettura dei ciechi e degli ipovedenti, per permettere a loro l’immersione nella storia. Inoltre la realizzazione sartoriale permette anche di dare sostegno all’occupazione femminile, un altro degli obiettivi promossi dalla cooperativa Zajedno, che in bosniaco significa “insieme”.

0

Ti potrebbero interessare...

Login