L’Approdo- Shaun Tan

Titolo: L'Approdo
Autore: Shaun Tan
Data di pubbl.: 2022
Casa Editrice: Tunuè Edizioni
Genere: silent book
Pagine: 176
Prezzo: 35.00

Questa, probabilmente, sarà la recensione più bizzarra che ho mai scritto.

Dopotutto, diciamocelo: come puoi scrivere la trama di un libro “muto”?

Immagino già qualche sopracciglio alzarsi ma vi assicuro che avete letto bene. L’Approdo è un libro muto. Mutissimo. Nemmeno una parola.

Pagine bianche? no.

Moltissimo colore e moltissime immagini che scorrono, come un film di altri tempi, raccontando una storia che è diversa per chiunque la legga. Le immagini guidano, sembrano voler raccontare qualcosa..eppure l’autore lascia a noi lettori il grande potere di decidere cosa leggere tra quelle immagini.

Una tematica in realtà c’è.  È la storia di un uomo che fa un viaggio. Forse il racconto di un emigrato che deve lasciare la sua terra e i suoi ricordi per arrivare in una nuova casa, un nuovo luogo dove risiedere, o forse è la storia del viaggio che ognuno di noi fa nella fantasia spostandosi da un luogo all’altro. Ma questi restano miei suggerimenti, potete leggere quello che volete.

Ho provato una grande emozione a “leggere” questo libro. Mi ha ricordato la sensazione che avevo quando ero più piccolo, un lettore in erba alle prime armi che tiene in mano libri più grandi di lui che non riesce a leggere ma che finge di capire. Lo stesso incredibile stupore, la stessa gioia mista a una ammirazione “riverenziale” verso questo piccolo portare che per molto tempo mi ha condotto ad altre vite e a altre terre.

Penso di poter consigliare questo libro a chiunque. Per un bambino questo libro è fantastico, un tuffo nella fantasia con illustrazioni che stimolano la mente e ti permettono di giocare. Per gli adulti, uno sforzo della fantasia immenso e un piacere unico, una storia tra le mani che solo voi potrete leggere e nessun altro.

Un esperienza totalizzante regalata dalla casa editrice Tunuè

7

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi