L’amore addosso – Sara Rattaro

Titolo: L'amore addosso
Autore: Sara Rattaro
Data di pubbl.: 2017
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Romanzo
Pagine: 241
Prezzo: 16,90

Arriva il momento in cui le nostre vite non sono più quelle di prima. Affrontiamo le nostre paure, accettiamo la sfida e ammettiamo di essere innamorati. E, a volte, scopriamo che quel cambiamento è proprio la risposta alle nostre preghiere” (p. 87)

Giulia sta passeggiando sulla sabbia in riva al mare insieme al suo amante Federico. Pochi secondi insieme e lui si accascia al suolo. Un infarto. Giulia chiama i soccorsi ed inizia la corsa in ospedale. Ma non è sua moglie, è solo una sconosciuta che ha cercato di salvargli la vita e i medici non la lasciano entrare. Nello stesso istante il marito di Giulia, Emanuele, ha un grave incidente in auto e viene ricoverato nello stesso ospedale, dove viene sottoposto a diversi interventi. Due uomini e una sola donna. Quella donna che la sua famiglia, specialmente la madre, vuole “perfetta”: moglie modello, lavoratrice instancabile ed una madre premurosa. Ma Giulia è prima di tutto Giulia, tutt’altro rispetto a come gli altri la vogliono e più la si vuole imbrigliare, più lei scalpita e scappa. Nel profondo del suo cuore c’è un segreto, che nasconde per volere della madre, ma il dolore è troppo forte per tenerlo dentro e prima o poi Giulia dovrà affrontarlo per trovare quella serenità che non ha mai provato in vita sua.

Vogliamo sapere la verità. La desideriamo più di ogni altra cosa. Frughiamo nelle tasche e controlliamo umori e telefonate. Lo facciamo perché siamo convinti di poterla affrontare e, se questa sembra sfuggirci, ci intestardiamo come muli senza prendere in considerazione che forse sarebbe meglio non sapere”. (p. 212)

Mi ci sono voluti sei romanzi di Sara Rattaro per capire il suo segreto: la frase “arriva dritta al cuore” la lascio ad altri recensori, critici e giornalisti; che si parli di un handicap in famiglia, di violenza sulle donne, o di tradimento, le storie che ci propone Sara non sono solo verosimili, ma TI possono accadere veramente. Ecco che quindi il lettore non solo ascolta o legge il racconto proposto, ma si immedesima a tal punto da farlo suo, come se gli potesse accadere. Perché, come scrive lei nelle prime pagine di quest’ultimo romanzo, il dolore è sempre degli altri (la sirena dell’ambulanza non è mai nostra), e se invece per una volta lo fosse? Inoltre il tema del tradimento viene trattato nel romanzo con diverse sfumature: cos’è veramente il tradimento? Se c’è l’atto fisico è tradimento e se non c’è non lo è? Chi decide cosa è giusto o sbagliato? Mentire per proteggere o parlare per non nascondersi? E infine qual è il segreto della felicità: chi si accontenta gode, dicono, ma chi gode si accontenta?

Siamo animali abitudinari, per questo resistiamo al cambiamento più di qualsiasi cosa e ogni variazione di stato deve essere benedetta dagli altri”. (p. 241)

2

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?