La tomba maledetta – Christian Jacq

Titolo: La tomba maledetta
Autore: Christian Jacq
Data di pubbl.: 2016
Casa Editrice: Tre60 editore
Genere: Avventura, giallo storico, Romanzo storico
Traduttore: Conversano Barontini
Pagine: 258
Prezzo: 9,60

Christian Jacq  torna con questo libro a far rivivere l’antico Egitto.  Le vicende hanno luogo a Menfi capitale del regno Egizio poco dopo la fine della guerra con gli Ittiti. L’autore ci descrive un paese che sta cambiando e che vuole risollevarsi dopo un periodo caratterizzato da aspri conflitti. Il faraone Ramses II è osannato per la sua vittoria di Qades e si accinge, nel successivo periodo di pace, a portare a compimento l’ampliamento della nuova capitale Pi-Ramses.  Il regno sembra vivere un momento di pace sotto la guida del saggio faraone ed  anche di suo figlio maggiore Ramesse che guida vittoriosamente l’esercito contro i Numidi popolazione berbera confinante ad ovest con l’Egitto.

Il protagonista di questa nuova avventurosa saga è Setna il figlio minore del faraone. Setna è uno scriba, uno studioso degli antichi papiri la cui ambizione è quella diventare sacerdote del sacro tempio di Ptah. Il fratello di Setna si chiama Ramesse è un valoroso combattente, ama la mondanità e quando non è sul campo con le sue truppe si diverte con le donne più in vista dell’aristocrazia della capitale. Personaggio importante di questo romanzo è la bella Sekhet, figlia del notabile benestante Keku supervisore dei granai reali e candidato a ministro dell’Economia.  Sekhet, anche lei persona colta e raffinata, è appassionata di medicina e la sua aspirazione è quella di servire al meglio la dea Sekhmet; inoltre, la giovane ha un carattere deciso e forte, non ama la violenza e vuole seguire il cuore più che le logiche famigliari nel scegliere il suo futuro consorte. La ragazza è ambita da entrambi i figli dell’imperatore, ma nonostante le pressioni di Ramesse sul padre di Sekhet, il quale aspira ad un ruolo a corte, sceglierà il mite scriba Setna.

Questa bella storia d’amore viene in fretta oscurata da una tragedia che sta per abbattersi sul paese. Un male che, a differenza del passato, non è un nemico che schiera, in campo aperto, un esercito, ma un mago oscuro che usa la sua conoscenza per rovesciare il potere e portare il caos nel regno. Il mago rubando un prezioso vaso che si trovava in una tomba nascosta metterà le basi per destabilizzare il paese e portare il male nel regno.

Setna coadivato da Chad, un militare suo amico, e dalla bella Sekhet, incomincerà un’indagine che coinvolgerà ogni settore della società egizia. Il figlio di Ramesse, in questo inizio della saga, dovrà muoversi nell’ombra e fidarsi solo dei suoi più stretti amici. Il mago è abile infatti a camuffarsi e sa essere sia forte e determinato nella sua azione che nello stesso tempo ammaliante e persuasivo.

Lo stile dell’autore è molto asciutto ed efficace. Le frasi sono breve e precise nel descrivere ambienti e personaggi. Nel libro abbiamo dialoghi brevi che denotano, senza fronzoli, il pensiero e le idee dei protagonisti. I personaggi possono sembrare tanti, ma sono tutti descritti con brevi e precisi tratti. Infine Jacq dimostra tutta la sua abilità di divulgatore poichè illustra, con molta semplicità, al lettore gli aspetti più complessi della società egizia.

Unico difetto è la mancanza di un finale. Nelle pagine preliminari  del volume si capiva che iniziava una nuova saga, ma non che fosse un avventura a puntate.

 

 

 

 

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?