La sfida dei 22 giovani editori che debuttano all’Incubatore del Salone di Torino

Sono 22 i giovani editori che debutteranno all’Incubatore al prossimo Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dal 12 al 16 maggio. torinoArrivano da ogni parte d’Italia e in comune hanno due cose: sono nati da meno di due anni ed è la prima volta che partecipano tutti assieme a una grande manifestazione editoriale. Quest’anno l’Incubatore – un format che permette agli editori con meno di 24 mesi di vita di andare al Salone a costi calmierati per poter presentare le proprie produzioni e i propri autori – compie dieci anni. Per accompagnare queste giovani case editrici nel difficile mondo dell’editoria il salone organizza due appuntamenti fissi, che si terranno presso la Sala Incubatore: ogni mattina alle 12 la Striscia Business, ove gli espositori dell’area possono ascoltare consigli pratici, suggerimenti e strategie di business dalla voce di librerie indipendenti, biblioteche, distributori e uffici stampa di importanti case editrici nazionali, professionisti ed esperti fra cui quelli del Master di Editoria della Cattolica di Milano. Inoltre, gli editori passati di lì nelle scorse edizioni ci racconteranno la loro esperienza di crescita. Ai giovani editori viene garantita una presenza in una kermesse da tutto esaurito, anticipa la Presidente del Salone Internazionale del Libro, Giovanna Milella, che commenta: “Conto alla rovescia per il 29° Salone Internazionale del Libro, che si inaugurerà il 12 maggio al Lingotto. Migliaia gli editori e gli autori presenti, dall’Italia e dall’estero, e situazione da overbooking”. E prosegue: “Sono certa che il titolo della 29a edizione, Visioni, illustrato dal libro e dagli occhi profondi disegnati da Mimmo Paladino, attira l’attenzione di chi crede nel futuro e apre con coraggio nuove strade da esplorare”.

2

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?