La Legge di Manu – Vasco Mariotti

Titolo: La legge di Manu
Autore: Vasco Mariotti
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: cliquot editore
Genere: giallo, Noir, Poliziesco
Pagine: 104
Prezzo: 3.99

Vedendo l’anello che gli aveva mostrato il brigadiere, Severino non aveva potuto fare a meno di pensare a quell’anello che il misterioso personaggio, all’hotel dove si trovava Ranie, aveva mostrato alla vecchia domestica, e che l’aveva tanto spaventata: che fosse un anello simile o uguale a quello trovato da Lorenzo? (Lorenzo Buoncompagni e Severino Delli pag65)

Un giorno come molti altri, Lorenzo Buoncompagni, investigatore privato presso una nota agenzia di Napoli, incontra il cugino, il brigadiere di pubblica sicurezza Severino Delli, a teatro, poco prima di uno spettacolo. Buoncompagni si trova lì non per diletto personale, ma perché è in servizio. La principale stella dello spettacolo, la danzatrice indiana Heinie Heniewale Kho, si era rivolta all’agenzia dell’investigatore chiedendo protezione contro un nemico invisibile e potentissimo che la vuole sicuramente morta. Lo spettacolo inizia e, poco dopo l’avvio delle danze, la ballerina vede qualcosa che le causa un grosso spavento, tanto che sviene sul palco. Quando la ballerina rinviene riesce a pronunciare solo poche parole e un nome, “Rhundya”. Mentre i due cugini iniziano a investigare, nel tentativo di trovare il misterioso personaggio, ecco che la bella ballerina viene trovata morta. Il mistero si infittisce. Chi può volere la morte di una ballerina, e perchè?

Scritto negli anni ’50 e destinato, molto probabilmente, a una pubblicazione a puntate presso una grande testata giornalistica, rispunta, come una preziosissima mappa del tesoro affidata ad una bottiglia sul mare, un romanzo scritto da uno dei nostri più grandi autori (anche se, ahimé, spesso poco considerato) nostrani di libri noir, Vasco Mariotti.
Il titolo prende spunto dall’omonima opera indiana (un testo antichissimo che tratta dei diritti e dei doveri morali, politici e religiosi che dovrebbero seguire tutti i cittadini indiani compresi i sacrifici e i rituali per l’espiazione) e fa da cornice per la vicenda. Quale sarà la colpa della bella ed esotica ballerina? Perché doveva morire? È davvero una crudele divinità quella che la sta perseguitando o solo uno spietato assassino?
Mariotti, malgrado siano passati molti anni dalla sua morte, è ancora in grado di incantare, stupire e affascinare come solo un grande maestro del brivido sa fare. Dotato di una grande cultura e di una creatività davvero sorprendente – tenete appunto conto che questo libro è stato scritto quasi mezzo secolo fa e ritrovato solo di recente – Vasco Mariotti si distingue per la sua originalità e per lo stile intrigante ed irresistibile. Un grande classico nostrano che, si spera, possa essere riportato alla ribalta con questo romanzo e ricevere la fama che merita. Dello stesso autore vi consiglio caldamente anche i magnifici L’uomo dai piedi di fauno, L’Isola delle ombre e Tre stille di sangue.

0

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?