La Grande Invasione 2016

Dal 2 al 5 giugno Ivrea torna capitale della lettura con la quarta edizione del festival La grande invasione. Per quattro giorni Ivrea propone oltre 100 appuntamenti per bambini, ragazzi, adulti già “lettori professionisti” o semplici “sfogliatori occasionali”. La grande invasione tocca la lettura a 360°: non solo letteratura ma anche musica, arte, fumetti, teatro, architettura.

Torna «La nostra carriera di lettori», appuntamento quotidiano in cui autori di successo anziché raccontare i libri che hanno scritto tracciano un percorso tra le proprie letture. Quest’anno saliranno sul palco Niccolò Ammaniti, Antonio Manzini, Michela Murgia, Concita De Gregorio, Goffredo Fofi, Paolo Cognetti ed Edoardo Nesi. In aumento il numero di ospiti stranieri, quest’anno sei. Tre vengono dagli Stati Uniti: Catherine Lacey, Andre Dubus III, Jenny Offill (appena uscita per i tipi di NN editore con il romanzo Le cose che restano); uno è israeliano (Etgar Keret); uno è argentino (Alan Pauls, di cui esce in questi giorni per Sur Il fattore Borges, libro che precede il ventesimo anniversario della morte del grande scrittore argentino); uno è islandese (Jon Kalman Stefánsson, anche lui in uscita con il nuovo romanzo pubblicato da Iperborea, Grande come l’universo).

Ad aprire e chiudere #invasione16 inoltre due concerti: i Cani e Calcutta. Confermati anche gli appuntamenti che abbinano letteratura e teatro. Arriva alla Grande invasione Anna Bonaiuto che leggerà il caso editoriale italiano degli ultimi anni, L’amica geniale di Elena Ferrante. Oltre a lei sul palco del Giacosa anche Vinicio Marchioni, che darà voce a L’inseguitore di Julio Cortázar in una produzione del Torino Jazz Festival. La sezione «Leggere la musica» propone invece conversazioni-showcase con cantautori: quest’anno l’autore e conduttore di Radio 3 Valerio Corzani incontra Dario Brunori, Vasco Brondi e Massimo Zamboni.

Più spazio all’arte nell’edizione 2016: in collaborazione con il Museo Garda la mostra Piccole meraviglie di carta, retrospettiva di Rebecca Dautremer (dal 2 giugno al 30 luglio), straordinaria illustratrice francese che con la sua arte ha fatto avvicinare alla lettura bambini e adulti in tutto il mondo. Finestre sul mondo: per la prima raccolte in un’unica esposizione le due serie realizzate a matita da Matteo Pericoli: i suoi famosi Skyline di New York accanto alle Finestre (in cui ha ritratto le finestre di 50 scrittori di tutto il mondo). L’arte sarà protagonista anche della serie di incontri con Luca Scarlini, dedicati a tre grandi maestri della pittura: Caravaggio, Raffaello, Rembrandt.

Ricchissimo il calendario di spettacoli, letture e laboratori destinati al pubblico dei bambini. Fra i tanti nomi della Piccola invasione, Gek Tessaro con il suo spettacolo Il circo delle nuvole; Pino Pace (Bestiacce e laboratorio di haiku per bambini) e Tommaso Percivale. Quest’anno una lettura integrale della Fabbrica di cioccolato farà da filo rosso attraverso tutti i giorni del festival e celebrerà il centenario della nascita di Roald Dahl.

Le attività inizieranno ogni mattina con l’ormai tradizionale colazione con lettura dei quotidiani commentati dagli ospiti del festival. A seguire gli appuntamenti che animano luoghi, negozi, strade, ristoranti di Ivrea invitando cittadini e visitatori a leggere insieme: dai gruppi di lettura condotti dalle blogger di TwoReaders agli incontri con gli esordienti, dai laboratori di cinema, teatro e fumetto ai pranzi letterari, fino al nuovo appuntamento serale con il Late show che racconterà in maniera leggera e divertente la giornata del festival appena terminata.

Novità di quest’anno: la versione “export” di #invasione16.
Vista la presenza di importanti autori italiani e internazionali arrivati in Italia appositamente per partecipare al festival della lettura di Ivrea, La grande invasione ha voluto stringere delle collaborazioni con alcune delle più vivaci e importanti realtà culturali nazionali per invadere altre città italiane.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?