La casa – Tom Rob Smith

Titolo: La casa
Autore: Smith Tom Rob
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Giallo & Thriller
Traduttore: Annalisa Garavaglia
Pagine: 346
Prezzo: 18,90 €

Hakan non riusciva a nascondere la rabbia. La sua reazione mi ha spaventata. Teneva ancora il braccio attorno alle mie spalle. I muscoli si sono contratti. Ha tolto il braccio, che rivelava i suoi veri sentimenti, e ha affondato le mani nelle tasche. Gli ho domandato chi fosse quella giovane donna, e Hakan ha risposto che si chiamava Mia. “è mia figlia” (Tilde pag 85)

L’estate è trascorsa tranquilla per Daniel. I genitori, ormai in pensione, hanno deciso di abbandonare l’Inghilterra a favore della Svezia, paese di origine della madre. I contatti con la famiglia si fanno sempre più rari finchè una sera, Daniel viene raggiunto al telefono dal padre. L’uomo, piangendo, rivela al figlio che la moglie è molto malata. Soffre di allucinazioni ed è stata internata in un ospedale psichiatrico. Per Daniel è un duro colpo. Decide di partire immediatamente per la Svezia, ma dopo poco è la madre a telefonargli. È fuggita dalla Svezia per tornare in Inghilterra e ha urgente bisogno di parlare con Daniel. Lei non è pazza, assicura al figlio. In Svezia sono successe cose terribili. Lei ha le prove. E qualcuno vuole farla tacere a tutti i costi.

A volte dare un parere su un libro è la cosa più difficile in assoluto. Con Agent 6, ultimo capitolo di una trilogia, credevo che Tom Rob Smith avesse raggiunto il suo acme e che difficilmente avrebbe potuto ottenere nuovi risultati. Mi immaginavo, a breve distanza dall’ultimo libro, che sarebbero usciti una serie di lavori abbastanza mediocri, tutti sulla falsariga del grande romanzo Agent 6. Ma il tempo passava e non vi erano più notizie del signor Smith. Pensavo che era un peccato, che tutto si fosse prematuramente concluso lì. Grazie al cielo mi sbagliavo di grosso. Dopo tre anni di silenzio editoriale Tom Rob Smith si ripresenta con un nuovo lavoro davvero intrigante quanto emozionante. La Casa, pur presentandosi come degna erede di Bambino 44 e Agent 6,è un lavoro nuovo, sorprendente e allucinante. Un libro ottimo che vi terrà incollati alle pagine fino a quella, agghiacciate, verità.

1

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?