Il mistero dell’orso marsicano ucciso come un boss nei quartieri spagnoli – Antonio Menna

Titolo: Il mistero dell'orso marsicano ucciso come un boss nei quartieri spagnoli
Autore: Antonio Menna
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Guanda
Genere: giallo, humor
Pagine: 253
Prezzo: 16.00

Mi sveglia un formicolio al braccio. Strofino un paio di volte. Con gli occhi chiusi allungo la mano a cercare il comodino di destra, ma non c’è. Agito le dita nel vuoto ma non c’è nulla intorno al letto. Torna a prudermi il braccio, ci passo la mano sopra bruscamente, sento come un insetto sotto le dita, lo scaccio. Mi giro su un fianco, mulinello la mano aperta anche dall’altra parte cercando il comodino rosso, quello che ho a sinistra. Ma niente. Il braccio cade nel vuoto.(Tony Perduto pag 206)

Tony Perduto, ambizioso giornalista di una testata locale, nel napoletano, ha una vita alquanto frustrante. Viene sempre costretto a scrivere articoli deprimenti e, per sbarcare il lunario, deve svolgere alcuni miseri lavori. Insonne, una mattina si aggira per i Quartieri Spagnoli di Napoli quando nota una cosa assai curiosa: in mezzo alla strada sembra riposare un grosso orso. La notizia gli da l’occasione che da molto aspettava, scrivere un articolo che verrà pubblicato in prima pagina. Ma una domanda tutti si pongono: come ha fatto quel vecchio orso a morire nel cuore di Napoli? E cosa sono quegli strani fori sul corpo dell’animale? Inizia così una lunga indagine per Tony Perduto che non riuscirà a rassegnarsi alla conclusione che tutti, passivamente accettano, e che culminerà con una rivelazione sorprendente.

Trovare un orso nei Quartieri Spagnoli a Napoli, per di più ucciso a colpi di proiettile, farebbe pensare male chiunque. O meglio, la conclusione a cui tutti arriveremmo, sarebbe una sola. Peccato che Antonio Menna, che promette di essere una penna notevole e da tenere assolutamente d’occhio, si diverte con noi lettori. Ogni volta che si crede di aver trovato la soluzione all’enigma che si è trovato nelle prime pagine Menna cambia completamente strada, mostrandoci come la soluzione più scontata o la soluzione che ci saremmo aspettati non è assolutamente la risposta corretta.
Immergetevi anche voi in un libro ricco di avventura, personaggi spassosissimi, misteriose e complicate vicende che si svolgono in un vero e proprio labirinto. Una storia davvero splendida che vi farà venire voglia di visitare una delle città più belle e misteriose del mondo.
Personalmente mi vorrei congratulare con l’autore, originale e dallo stile invidiabile. Bravissimo!

4

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?