Il club delle lettere segrete – Angeles Doñate

Titolo: Il club delle lettere segrete
Autore: Angeles Doñate
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Feltrinelli
Traduttore: Alice Pizzoli
Pagine: 348
Prezzo: 15,00

Sara è la postina di Porvenir, un paesino spagnolo abitato da poche anime. Tra sms, Whatsapp e mail, le lettere hanno perso ormai di valore ed il piccolo ufficio postale sta per chiudere i battenti. Sara, quarantacinquenne single e madre di tre figli, verrà trasferita in città:  una notizia sconvolgente per la donna la cui vita ruota, necessariamente, intorno alla famiglia e alla piccola comunità di montagna.  Per sua fortuna, Sara ha una grande amica, l’ottantenne Rosa, una vicina di casa che le fa da madre e confidente e che ha un’idea brillante per impedire il trasferimento di Sara: creare una catena anonima di lettere che diano alla postina la possibilità di lavorare ancora. Decide così di iniziare la catena indirizzando una lettera ad una vecchia amica con la quale, per un litigio d’amore, ha rotto i rapporti più di sessant’anni prima. La lettera è per Rosa l’occasione di riconciliarsi col passato e di placare il rimpianto che ha provato tutto questo tempo, ma, soprattutto, è il primo anello di una catena che unirà per sempre le vite di personaggi: “Come? Semplice, come ho fatto io: scrivi una lettera. Non importa se è lunga o corta, né che sia scritta bene o male. Mandala ad un’altra donna in paese, perché di sicuro lei potrà capire quanto è difficile crescere i figli lontano da casa propria. Anche se non la conosci, condividi con lei pochi minuti della tua vita. Formiamo una catena di parole talmente lunga da arrivare fino in città, e talmente forte che nessuno la potrà spezzare. “ (p. 25)

Una piccola storia, semplice e magica, che ha il sapore della speranza. Una catena epistolare nata per un nobile scopo coinvolge una serie di persone e le spinge a riflettere su loro stesse, a confidarsi, ad esprimere i propri desideri coinvolgendo l’altro nella propria vita e creando, così, una serie di relazioni e di amicizie.  Ogni lettera rappresenta un pezzettino della vita dei personaggi e, nell’insieme, la catena disegna un mosaico armonioso, solare e colorato. Spirito di solidarietà e di amicizia sono i valori che emergono da Il club delle lettere segrete , un romanzo fresco e piacevole da leggere, senza grandi pretese ma sicuramente capace di regalare più di un sorriso ai lettori: è interessante poter sbirciare, seppur brevemente, nelle vite dei personaggi e condividere con loro paure e speranze.  Angeles Doñate con la sua storia ci trasporta in un’atmosfera d’altri tempi, in una comunità dove si respira spirito di gruppo e calore umano, tra persone che credono nell’importanza di un piccolo gesto per cambiare le cose. Dalle pagine emerge anche il grande fascino di una lettera scritta a mano,  capace ancora di stupire e affascinare chi la riceve: “Qualcuno mi ha scritto – aveva mormorato – A me! All’improvviso, le era sembrato che il sole splendesse più forte. Si era portata la lettera al cuore.” (p. 97)

 

2

Acquista subito

Chiara Barra

Se dovessi partire per un’isola deserta, e potessi portare con me soltanto un libro...sarebbe un’ardua impresa! Come immaginare la vita senza il mistero di Agatha Christie, la complessità di Milan Kundera, la passione di Irène Nemirovsky, l’amarezza di Gianrico Carofiglio, il calore di Gabriel Garcia Marquez, la leggerezza di Sophie Kinsella (eh sì, leggo proprio di tutto, io!). Ho iniziato con “Mi racconti una storia?” e così ho conosciuto le fiabe, sono cresciuta con i romanzi per ragazzi che mi tenevano compagnia, mi sono perdutamente innamorata dei classici...che ho tradito per i contemporanei (ma il primo amore non si scorda mai)!

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?