Lacci – Domenico Starnone

Titolo: Lacci
Data di pubbl.: 2014
Casa Editrice: Einaudi editore
Genere: Narrativa
Pagine: 133
Prezzo: € 17,50

Una storia semplice e fortissima che descrive il precario equilibrio dei sentimenti. La storia di un matrimonio che si sgretola portando inevitabilmente con sé tutto ciò che gli sta intorno. Starnone è grado di cogliere i pensieri e le debolezze da tutti i punti di vista.

Un uomo che sceglie di abbandonare la propria famiglia per inseguire un illusione di felicità: un grande amore per un’altra donna. Poi la sofferenza dello stesso marito che divorato dai sensi di colpa si sente in dovere di aggiustare ciò che aveva rotto, ma che mai più potrà essere com’era. Una moglie distrutta da dolore. Riversa la sua rabbia in decine di lettere indirizzate al marito.

Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all’improvviso, ti dà fastidio.

La rabbia poi la indirizza su se stessa perdendo tutta la bellezza e lo splendore della giovinezza. Continuerà a mettere alla prova il marito, una volta tornato, per il resto della sua vita perché ormai la fiducia e la complicità erano stati portati via dal tradimento. Due figli spettatori immobili della tragedia. La bambina ormai grande continua ad avere i sensi di colpa nei confronti della madre per aver desiderato un giorno di essere come l’amante del padre.

 Pensai: com’è bella, com’è colorata, da grande voglio essere identica a lei. Di quel pensiero sentii subito la colpa, la sento ancora, è una vita che la sento. Mi resi conto che non volevo più assomigliare a mia madre e che perciò la stavo tradendo.

Questo libro insegna che un dolore causato non potrà mai essere dimenticato, Starnone racconta proprio ciò che questo dolore ha prima di tutto distrutto, ma anche ciò che alla fine ha creato. I figli ormai cresciuti hanno assistito alla distruzione della madre di fronte all’indifferenza del padre e ciò li ha portati ad essere ciò che sono, un uomo per cui essere amato da una sola donna non è abbastanza e per questo tradisce la propria moglie perchè è importante non cadere nell’ordinario. Ed una donna che ha paura di legarsi ad un uomo e che quindi resterà da sola.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?