Green – Kerstin Gier

Titolo: Green
Autore: Gier Kerstin
Data di pubbl.: 2012
Casa Editrice: Corbaccio
Genere: Fantasy
Traduttore: Alessandra Petrelli
Pagine: 429
Prezzo: 16.60
INTERVISTA ALL'AUTORE

Ed ecco il terzo, attesissimo ed ultimo capitolo della Trilogia delle Gemme di Kerstin Gier, che già aveva conquistato i lettori con le avventure di Gweldolyn e Gideon attraverso i secoli nei primi due capitoli della saga, Red e Blue.

Finalmente in questo terzo episodio vengono svelati le vere intenzioni ed il volto dello smeraldo, il Conte di Saint Germain, le motivazioni che hanno spinto Lucy e Paul a rifugiarsi nel passato e la vera natura dei sentimenti che intercorrono tra i nostri due protagonisti.

All’inizio del romanzo ritroviamo la nostra eroina con il cuore spezzato da un Gideon che desidera però rimanerle amico; Gwen si circonda così dei soli che possano portare un po’ di sollievo al suo animo ferito: la migliore amica Leslie e il demone gargoyle Xemerius. Tuttavia non ha troppo tempo da dedicare ai propri sentimenti; ben altro attende il suo destino di viaggiatrice: il nuovo ballo programmato dal Conte di Saint Germain. Con il tempo contato, prima di incontrare nuovamente il temibile antenato, Gwen cerca di scoprire il segreto che si nasconde dietro al completamento del cronografo, avvalendosi dell’aiuto del nonno e di una parte della famiglia – i due fratelli, il maggiordomo e zia Maddy. In loro trova validi alleati che la proteggono mettendo i bastoni tra le ruote alla cugina Charlotte, impegnata nuovamente a sminuirla davanti agli occhi dei Guardiani.
Arriva così ad incontrare il Conte piena di nuove consapevolezze, tuttavia ancora la aspettano scoperte e rivelazioni sconvolgenti che la riguardano in primissima persona, nonché incontri imprevisti, duelli e scontri feroci che metteranno a dura prova la ragazza e il suo legame con il compagno di viaggio.
Nascerà dunque un gioco di ruoli al quale Gwen inizerà a prendere gusto, ben conscia del fatto che da lei e da chi l’accompagna potrebbero dipendere le sorti dell’umanità intera.
Sarà così che intraprenderà una lotta contro il tempo, senza mancare di dare anche all’amico fantasma James una seconda occasione infrangendo le regole dei viaggi nel tempo imposte in secoli di storia dai Guardiani.
Riuscirà Gwen ad infrangere la profezia che porta scritta la fine del rubino?

Anche questo terzo capitolo si rivela l’ennesimo YA di successo, ricco, forse ancora più dei precedenti di quell’ironia che tanto riesce alla penna dell’autrice, grazie all’incorreggibile Xemerious, nonché al personaggio di zia Maddy, che si ritaglia più spazio rispetto ai volumi precedenti.
Nel complesso un valido romanzo, scorrevole e ben scritto.
Indubbiamente una bella trilogia, un po’ differente dai soliti fantasy, priva degli stereotipi che ultimamente caratterizzano le letture appartenenti a questo genere letterario.
Brava davvero, quindi, la “nostra” Kerstin Gier – aspettiamo impazienti nuove avventure che ci vorrà, speriamo, proporre!

Un piccolo parere personale, infine, se mi posso permettere: forse erano talmente grandi l’attesa e le aspettative, forse a causa del fatto che le avventure dei nostri eroi si concludono con questo capitolo o vuoi a motivo di alcune scelte letterarie, ma il mio preferito tra i tre rimane Blue.
Voi che ne dite? Leggete e fateci sapere!!

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?