Foglie d’erba- Walt Withman

Titolo: Foglie d'erba
Autore: Walt Withman
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Feltrinelli, Feltrinelli editore
Genere: Poesia
Traduttore: Alessandro Ceni
Pagine: 304
Prezzo: 9.00

Il 31 Maggio del 1819 nasceva a West Hills, nel Long Island, Walt Whitman. Poeta tra i più importanti della letteratura americana moderna (uno dei capisaldi) Whitman fu un uomo che ebbe una vita intensa che lo portò ad analizzare le proprie esperienze e le più intime emozioni traducendole in poesia. Non fu un lavoro semplice il suo. Se comporre una poesia è impresa ardua, riuscire a rendere manifesto l’ineffabile e lo spirituale movimento dell’animo umano fu impresa davvero eroica.

Non spenderò troppo tempo a raccontarvi della sua vita e degli orrori a cui assistette durante la Guerra Civile americana. Ci sono numerose biografie ben scritte in grado di rendere giustizia a questo autore e non mi soffermerò sulle abilità compositive del poeta. Studiosi più autorevoli hanno pubblicato numerose pagine che rendono un quadro preciso della genialità dell’autore.

Ma allora perché scrivere questo articolo? Perché invitarvi, oggi, alla lettura di Withman?

Withman oggi si presenta come un poeta che ha ancora molto da dire. In un’epoca in cui il cambiamento è estremo e continuo (e spesso a cambiare è solo la superficie e non l’essenza delle cose) leggere Withman è ricordarci di imparare a guardare il mondo e le nostre esperienze con uno sguardo “fresco” e disincantato.

 

Se tardi a trovarmi, insiti.

Se non mi trovi in nessun posto, cerca in un altro

Perché io sono seduto da qualche parte ad aspettare

Te.

(foglie d’Erba)

 

Withman canta la vita di un’America che è ancora giovane, selvaggia. Un’America che è terra di pionieri, di boschi e confini inesplorati e invita il suo lettore a riflettere su un concetto particolare. La frontiera non è solo uno spazio fisico, non si limita unicamente a tracciare nuove rotte e osservare lande inesplorate (fosse così, perderebbe la sua attualità) ma si tratta di osservare noi stessi e la nostra vita, le nostre emozioni come se fosse una frontiera. Uno spazio nuovo e sempre in fase di scoperta.

Withman, tuttavia, non si limita ad essere semplicemente il poeta-maestro che porta il lettore alla scoperta di una dimensione interiore magari obliata. Le esperienze che vive lo portano a contatto con il dolore quotidiano (visto nella gente di strada, nelle tende dove lavorava come infermiere volontario di guerra, sui campi di battaglia, nell’intimità personale con la paralisi) e a porsi degli interrogativi, a riflettere su questa cosa immensa che è la vita in tutti i suoi aspetti. Se la lettura della Bibbia porta conforto e influenza le sue scelte contenutistiche e lessicali (senza mai cadere nel celebrativo o nell’estasi mistica ma ponendosi sempre in un rapporto di intimità verso la sfera dello spirituale) Withman riesce a trovare la forza per evolvere dal suo e altrui dolore e maturando la capacità di essere al contempo se stessi e se stessi nel mondo.

Di Withman si potrebbe cercare e trovare in continuazione fonte di moltissimi argomenti e suggestioni. Mi limito solamente a dire al mio lettore che questo autore fu forse il primo che utilizzò il verso libero preferendolo alla metrica compositiva tradizionale.

Foglie d’Erba  è una lettura essenziale non solo per capire la complessità storica e intima dell’epoca di Withman ma anche per assaporare la bellezza di una scrittura che è sempre diversa a ogni lettura.

1

Acquista subito

Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi