Fidanzati dell’inverno – Christelle Dabos

Titolo: Fidanzati dell'inverno
Autore: Christelle Dabos
Data di pubbl.: 2018
Casa Editrice: E/O Edizioni
Genere: Romanzo per ragazzi
Traduttore: Alberto Bracci Testasecca
Pagine: 512
Prezzo: 16,00

Il mondo come lo conosciamo noi non esiste più. Ora, intorno al nucleo che rimane della vecchia terra, orbitano una ventina di arche, tra cui quella di Anima, su cui gli oggetti prendono vita. Qui vive Ofelia, una ragazza minuta, goffa e molto timida, che fatica a far sentire la propria voce, ma possiede due doni incredibili: una capacità fuori dal comune di leggere gli oggetti – non per niente gestisce un museo – e il saper attraversare gli specchi, passando da un luogo all’altro. La sua vita è poco eccitante ma serena, per cui non accoglie con entusiasmo la proposta di un matrimonio organizzato con un uomo di un’arca lontanissima, il Polo, su cui circolano leggende poco promettenti. Sua madre non sta più nella pelle: finalmente un’opportunità per sua figlia! Viene preparato tutto alla perfezione per fare bella figura all’arrivo del fidanzato, ma quando Ofelia e famiglia lo vedono scendere dal dirigibile, non credono ai loro occhi. Thorn è altissimo, con lo sguardo glaciale e il viso segnato da cicatrici, e nella sua pelliccia pesante sembra un orso. Ofelia non capisce come sia possibile che le Decane abbiano creduto fosse una buona idea, anche perché l’uomo si rivela scorbutico e maleducato. Nonostante le proteste di tutti, la ragazza, accompagnata da una zia a farle da chaperon, dovrà partire il giorno dopo l’arrivo di Thorn per il gelo del Polo. Ofelia non ha scelta, ma nel suo cuore decide che mai e poi mai proverà qualcosa per quel selvaggio che a malapena la guarda in faccia e le rivolge la parola, se non per dirle che non sopravvivrà nel posto in cui la sta portando.

Nel momento in cui Ofelia mette i piedi sul suolo ghiacciato della sua nuova arca, intuisce il perché delle parole di Thorn, che acquisteranno sempre più senso un giorno dopo l’altro. Ofelia dovrà infatti passare dei mesi durissimi in un ambiente ostile, dove i ricchi vivono di miraggi e piaceri illusori per poi avvelenarsi a vicenda; senza sapere di chi potersi fidare e rischiando la vita per un matrimonio che non ha scelto. Intrighi e verità svelate poco a poco la porteranno a rivedere continuamente quello che credeva di sapere sul suo futuro sposo e le persone intorno a lei, portandola a cambiare profondamente.

Primo volume di una saga scritta dall’autrice francese Christelle Dabos, Fidanzati dell’inverno è un romanzo imperdibile per gli amanti del fantasy, a partire dai 14 anni. Le atmosfere surreali e la complessità dei personaggi stanno al passo con una trama coinvolgente, in cui il lettore amerà perdersi allo stesso modo in cui Ofelia si perde nei vicoli della Città-cielo. La Dabos, usando una scrittura ricca di dettagli ma non leziosa, è riuscita a creare un universo unico e convincente nella sua assurdità, portando originalità a un genere che talvolta manca di immaginazione.

0
Maddalena Moccetti

Nata a Lugano (Svizzera) nel 1991, ho scoperto a sei anni che leggere fiabe era la cosa più bella del mondo. Laureandomi in “Children’s Literature” a Londra, ho trovato la scusa perfetta per continuare a farlo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?