Facebook, internet e i digital media – Paolo Padrini

Titolo: Facebook, internet e i digital media
Autore: Padrini Paolo
Genere: Guida, Tecnologia
Pagine: 96
Prezzo: 10.00 €

 

L’arrivo di nuove tecnologie ha senz’altro cambiato il nostro modo di vivere e, come per tutti i cambiamenti che si infiltrano nelle nostre vite, arriva il momento in cui si deve fare il punto della situazione, individuare il fattore, studiarlo, analizzarlo e proporre soluzioni. Negli ultimi anni è entrata nel vocabolario, pressochè quotidiano, l’espressione inglese “social network” che lancia l’idea che i contatti e le amicizie possano coltivarsi anche attraverso la rete. Realtà come facebook e twitter sono diventate strumenti utili per la comunicazione personale, aziendale e istituzionale, per rimanere sempre aggiornati sulla vita di chi ci sta attorno o semplicemente per conoscere quello che succede sul web. Ma ci siamo mai realmente chiesti come tutto ciò influisce a livello educativo sui nostri bambini e ragazzi? Tanti genitori si saranno di certo posti questo quesito e immaginiamo che le reazioni siano state le più varie; oggi però c’è uno strumento che dà loro la possibilità di saperne di più in poche pagine.

Sto parlando del libro “Facebook, internet e i digital media” di don Paolo Padrini, il sacerdote hi-tech che è diventato famoso per aver lanciato “I-Breviary”, l’applicazione che per la prima volta porta la preghiera cristiana cattolica in cinque lingue su iphone e ipad.

“I nostri figli passano troppo tempo su internet? Le statistiche anche recenti dicono di sì, senza contare le notizie che appaiono sempre più spesso su quotidiani e siti specializzati in riferimento alla cosiddetta “dipendenza da internet”, ormai curata come patologia clinica anche da noi in Italia”

In questo breve volume l’autore accompagna il genitore passo passo spiegando i pericoli in cui ci si può imbattere nell’affrontare il mondo creato da Zuckerberg. L’utilizzo di esempi concreti facilita senza dubbio la comprensione delle casistiche che possono capitare dal momento della creazione del profilo personale al quando si viene taggati in una foto. Queste alcune domande a cui nel libro si trovano risposte: Mio figlio trascorre troppo tempo su Internet? Come gestire un profilo Facebook? Devo “chiedere l’amicizia” a mio figlio? Come gestire la pubblicazione delle fotografie, ed i problemi legati alla privacy?

Libro utile, immediato ed efficace, scritto con l’intento di “parlare” al lettore, di porre l’attenzione su cose più o meno ovvie per chi conosce queste realtà e in grado di generare importanti riflessioni. Genitori assillati dal dubbio amletico “si o no ai social network per i miei figli”, questa guida potrà senza dubbio chiarirvi le idee.

0

Acquista subito

Riccardo Barbagallo

Lavoro da qualche anno nell'editoria, mi occupo di comunicazione per editori e autori e sono un digital addicted. Al contrario di altri, non mi posso definire un lettore da sempre, 'La coscienza di Zeno' in prima media è stato un trauma troppo forte da superare per proseguire serenamente la relazione con la lettura. Più avanti ho deciso di leggere un libro per piacere, e non per obbligo, ed è stato lì che ho capito quale sia la vera forza della lettura: la capacità di emozionare. Credo che sia questo il segreto, se così possiamo definirlo. Non ho più smesso.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?