Editoriale del direttore

Un altro capitolo del nostro giornale, quello del 2015, si è concluso, ma subito se ne apre uni nuovo, lungo altre 365 pagine, una per ciascun giorno di questo 2016 appena cominciato. A noi de Gli Amanti dei Libri piace immaginare così lo scorrere del tempo come un grande libro da gustare giorno per giorno, riga per riga. Il 2015 è stato un anno come sempre impegnativo ma altrettanto ricco di soddisfazioni e riconoscimenti; i numeri come sempre parlano chiaro. Le visite al nostro sito aumentano, come anche il numero di chi ci segue attraverso i social; le classifiche ci collocano stabilmente tra i primi dieci blog/siti, che si occupano libri ed editoria più importanti e seguiti nel nostro Paese. Nel 2015 Gli Amanti dei Libri hanno compiuto i loro primi cinque anni di vita; il bambino insomma cresce e l’anno prossimo inizierà ad andare a scuola. Abbiamo un po’ di sorprese in serbo per l’anno appena cominciato che vi sveleremo un po’ alla volta, altrimenti che sorpresa sarebbe. Le recensioni che sono da sempre il nostro cavallo di battaglia – perché noi i libri continuiamo a leggerli dalla prima all’ultima riga – continueranno a rappresentare l’anima del nostro sito, come anche le interviste e le news. Una menzione particolare la meritano anche le nostre rubriche che si occupano di libri di cucina, dei grandi classici e di astrologia letteraria. Un grande grazie va alla nostra redazione, dal nostro grande caporedattore Riccardo Barbagallo, al condirettore Barbara Bottazzi, a Sabrina Cerri, Chiara Barra e Marco Cattaneo. Grazie di cuore per la passione che ci mettono sempre ai tanti nostri collaboratori, sparsi in tutta Italia, perché sono l’anima de Gli Amanti dei Libri; impossibile citarli tutti, ma i loro nomi li conoscete bene, perché sono quelli che compaiono all’inizio di ogni recensione pubblicata. Con una squadra così, non posso che essere orgoglioso di essere il direttore. La vera forza de Gli Amanti dei Libri sono però i lettori, preparati e sempre più numerosi; continuate a seguirci e a condividere con noi la passione per i libri, aiutandoci a divulgarla. Non è mai troppo tardi per iniziare a leggere; quello che è certo è che quando si inizia non si smette più. Per noi è così ed è l’augurio che faccio a tutti gli amanti dei libri anche per questo 2016, che sia pieno di serenità e soddisfazioni e ovviamente di tanti libri.
Matteo Fontana

2

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?