duemilalibri

Inaugura  domani 15 ottobre a Palazzo Borghi duemilalibri – Giornate del libro e dell’autore, la manifestazione culturale che animerà la città di Gallarate fino al 23 ottobre. Il programma di eventi  si preannuncia quest’anno particolarmente ricco e coinvolgerà appassionati lettori e non di tutte le età. Promosso dal Comune di Gallarate – Assessorato alla Cultura, con il patrocinio di Regione Lombardia, duemilalibri rientra nel vasto programma di OFFICINA CONTEMPORANEA – Sistema Culturale Urbano che  interessa diversi ambiti culturali e verterà quest’anno sul tema del giallo e del mistero in tutte le sue sfumature. Oltre alla presentazione di libri e agli incontri con gli autori,  ci saranno spettacoli e iniziative studiate per le scuole che coinvolgeranno le librerie e i luoghi della cultura della città: dal Teatro Condominio al Teatro del Popolo, dal Ma*Ga al Museo degli Studi Patri, dal Melo al Sestante, dalla biblioteca civica all’Istituto Falcone alle Scuderie Martignoni.

Enrico Pandiani, Gianni Biondillo, Paolo Roversi, Massimo Picozzi, Giovanni Riccardi, Silvio Raffo, Lorenzo Beccati sono solo alcuni degli autori presenti a duemilalibri quest’anno.

Si comincia domani alle 21.00 al Teatro Condominio con il regista di Montalbano Alberto Sironi  che, in attesa dei nuovi episodi della nota serie TV tratta dai romanzi di Andrea Camilleri, incontrerà il pubblico di duemilalibri per parlare della propria esperienza di Regista in giallo. Si chiude domenica 23 ottobre con Andrea Vitali, lo scrittore amato e conosciuto per i romanzi ambientati nella cittadina lacustre di Bellano. Vitali  sarà a breve in libreria con un nuovo romanzo di cui darà qualche anticipazione proprio a Gallarate.

“Le novità di questa edizione di duemilalibri sono sostanzialmente due”, l’ha rimarcato l’ assessore alla cultura di Gallarate Isabella Peroni nella conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si è tenuta giovedì 13 ottobre.

Innanzitutto la centralità di Palazzo Borghi rispetto alle scorse edizioni. “Sarà il fulcro di tutta la manifestazione”, ha detto Peroni, ” Lì si terranno molti degli incontri con gli scrittori,  ci sarà un centro informazioni e verranno esposti tutti i libri presentati alla manifestazione.” A Palazzo Borghi verrà trasmesso inoltre, durante tutto il corso della manifestazione, un video che mostrerà le immagini delle passate edizioni a sottolineare la vitalità e la contemporaneità di un evento nato diciassette anni fa ma destinato a durare nel tempo.

Grande sarà quest’anno il coinvolgimento delle librerie cittadine. Le librerie “storiche” di Gallarate (Carù, Mondadori, Rinascita e Boragno di Busto Arsizio) venderanno a prezzo scontato tutti i libri presentati alla manifestazione e  ciascuna a propria discrezione applicherà delle promozioni sugli altri libri.

Oltre agli incontri con gli autori, duemilalibri conta quest’anno un interessante programma di eventi collaterali: spettacoli per ragazzi e per le scuole, mostre, cene con delitto e una gita alla Val d’Otro in collaborazione con il CAI.

Domenica 23 ottobre al Ma*Ga si svolgerà l’incontro con i finalisti del Premio Chiara 2016: Antonio Manzini,  Valeria Parrella e Giorgio Pressburger.

Duemilalibri avrà quest’anno anche una pagina facebook oltre ad un  sito ufficiale dove sarà possibile seguire in diretta le presentazioni a testimoniare che la manifestazione ha radici solide nel passato ma è fortemente proiettata verso il futuro.

 

 

0
Giovanna Capone

Non dirò di me che ho sempre amato leggere, che ho imparato a leggere prima del tempo e che ho trascorso la mia infanzia leggendo libri e neppure che ho amato molto le favole. Per apprezzare la lettura occorre che arrivi il momento giusto e che si abbia la mente sgombra da altri pensieri.Quando capisci che il momento giusto è arrivato? Quando incontri qualcuno che ti spiega che, a volte, non è importante quello che c'è scritto in un libro ma il modo in cui è stato scritto, quando sullo scaffale di una libreria la copertina di un libro attira la tua attenzione e capisci che quello sarà il tuo libro, quando sei curioso di sapere se un titolo accattivante nasconde una storia altrettanto brillante. Cosa significa leggere? Riscoprire qualcosa di te, qualcosa che hai sempre saputo ma che nessuno se non un grande scrittore è riuscito ad esprimere con le parole.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?