Duemilalibri Gallarate – Gli eventi di giovedì 20 ottobre!

Ci resta ancora qualche giorno a disposizione per goderci i nostri autori preferiti a Gallarate e anche il programma di giovedì non ci delude!

Si parte alle 17 quando, come di consueto, potremmo prendere un te con Anna Allocca, autrice di Scena con delitto; In un celebre locale del Varesotto dove, ci informa l’autrice, “sono nati i più grandi nomi del cabaret.” E qui, una sera, durante una festa, un personaggio, un comico senza fortuna, Teo Donati, uno che si arrangia come può, ma che a suo tempo aveva avuto una bella idea, che ora qualcuno gli ha volgarmente plagiato e sfruttato, prende a pugni un altro personaggio. Non il plagiario, Max Tonné, che con lo sketch rubato ha fatto fortuna in tivù, ma il suo agente, Giulio Morelli, un maneggione senza scrupoli. E peccato che due giorni dopo l’odioso Morelli (ma sarà così odioso? O anche i cattivi hanno un cuore, come si scopre procedendo nella lettura?) sia trovato cadavere nella sua agenzia, con la testa sfasciata.

Alle 18 ci spostiamo al Museo MA*GA, dove ci sarà la premiazione dei vincitori del concorso letterario “Il fiume e la città” e visita del museo MA*GA.

Alle 18.30, invece, il Ridotto Teatro Condominio si animerà per ospitare Simone Sarasso e il suo romanzo Da dove vengo io. New York, inizi del Novecento: Charlie Luciano, Meyer Lansky, Bugsy Siegel e Frank Costello sono soltanto dei ragazzini: fi gli degli ultimi, emigranti senza un soldo in tasca, rinchiusi a Ellis Island e poi risputati nel fango del Lower East Side, il quartiere più miserabile di tutti e cinque i distretti. I ragazzi hanno sete di riscatto, non vogliono assomigliare ai propri genitori che tirano a campare con un salario da fame. Decidono di diventare qualcuno a qualunque costo: onoreranno la Terra delle Opportunità a modo loro. La scalata parte dal basso: gioco d’azzardo, quello che i poveracci consumano in strada.

L’ultimo appuntamento della giornata è previsto per le 21 in Sala Martignoni: la serata prevede un incontro con Pietro Crivellaro che parlerà del suo libro La battaglia del cervino. L’impresa più famosa dell’alpinismo. Due cordate impegnate in una corsa senza sosta per raggiungere la vetta del Cervino. Un mistero ad alta quota. La storia della conquista del Cervino è una vicenda romanzesca che da 150 anni continua a suscitare passioni e controversie. I protagonisti sono la guida valdostana Jean Antoine Carrel il Bersagliere, l’illustratore vittoriano Edward Whymper, lo statista alpinista Quintino Sella e il suo braccio destro Felice Giordano, l’anticonformista abbé Gorret.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?