Democracy – Joan Didion

Titolo: Democracy
Autore: Joan Didion
Casa Editrice: E/O Edizioni
Genere: Narrativa
Pagine: 178
Prezzo: 16.50 €

L’amore e l’intrigo, il cuore e la ragion di Stato. Sono i pilastri su cui si innalza Democracy romanzo della scrittrice e giornalista americana Joan Didion. Parliamo di un libro pubblicato nel 1984 e che la casa editrice E/O ripropone al grande pubblico, inserendolo nella collana Gli Intramontabili.

Siamo difronte ad un testo che unisce uno stile asciutto e immediato, di stampo più giornalistico, e post moderno se guardiamo alle sperimentazioni che la Didion utilizza.

Basta prendere alcuni paragrafi in cui l’autrice descrive le sue sensazioni mentre abbozza alcuni capitoli del romanzo, intrecciandoli alla perfezione con la storia. Come se l’autorice interrogasse la sua creatività. Un confronto dinamico tra creatura e creatore, che collega in dimensioni diverse finzione e realtà, atto creativo e parola scritta.

Questo perché il romanzo non è ciò che si ha intenzione di scrivere, ma ciò che si legge e un volta terminato non è più dell’autore ma del pubblico. Su queste due direttrici la Didion costruisce le vite di Inez Victor, moglie del senatore Harry Victor, e del diplomatico Jack Lovett. Una storia ambientata negli anni ’70, negli ultimi anni della guerra del Vietnam.

La politica si intreccia con l’amore e la denuncia dell’imperialismo americano. Una storia che in alcuni punti sembra un articolo giornalistico, in altri assume i contorni di un romanzo rosa, ma sempre strizzando l’occhio alla “cronaca” al tentativo di spiegare quelle sottigliezze che il potere nasconde, quasi vergognandosene.

È un libro che si lascia leggere, che colpisce per il modo in cui è stato costruito. Storie che si intrecciano, ricordi lontani che sono il bandolo da cui si dipana la matassa per gli altri eventi. Insomma c’è un fatalismo di fondo in questo romanzo e quel pizzico di sarcasmo che sbeffeggia una democrazia fin troppo fragile.

0

Acquista subito

Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?