Dalle rovine – Luciano Funetta

Titolo: Dalle rovine
Autore: Luciano Funetta
Data di pubbl.: 2016
Casa Editrice: Tunuè Edizioni
Genere: Romanzo
Pagine: 184
Prezzo: 9.90€

Rivera collezionista di serpenti trascina la sua vita nell’irreale città di Fortezza in compagnia non solo dei suoi trenta esemplari ma anche di strane presenze, fantasmi del passato? Noi stessi?
Dalle Rovine è un romanzo complesso, perturbante, di cui è molto difficile parlare più che altro per paura di non riuscire ad utilizzare le giuste parole e perdersi così nel nulla assoluto. Sì perché questo breve ma intenso romanzo è capace di metterci davanti non solo le nostre paure più profonde, ma anche a ciò con il quale non vorremmo mai avere a che fare: noi stessi. Il lettore non conosce Rivera, non sa niente della sua vita passata eccetto il fattore serpenti per i quali ha rinunciato all’amore di una famiglia, senza troppi giri di parole  e troppi convenevoli lo vediamo catapultato nel mondo della pornografia amatoriale, affiancato ovviamente dai suoi rettili. Tutto accade improvvisamente, senza che il lettore riesca a rendersene conto, come quando davanti alla tv ci imbattiamo in film già iniziato che pur senza il background iniziale riesce comunque a rapirci. Il mondo entra in contatto con Rivera quando decide di recarsi nel piccolo cinema a luci rosse del paese, dove tutti si conoscono ma nessuno si saluta. Quando la pellicola inizia a girare gli spettatori, noi compresi, entreremo in contatto con una realtà mai considerata che innalzerà Rivera e i suoi serpenti a un livello superiore. E così in un attimo si ritrova nel mondo del cinema d’autore affiancato dal famoso produttore Birmania, anch’esso rapito dallo straordinario lavoro di Rivera, i due collaboreranno per l’uscita del secondo film che intitoleranno Lo Specchio. Il successo esplode a livello internazionale, il film viene acclamato in numerosi festival e da illustri nomi del porno, tra cui Alexander Tapia. Durante un festival a Barcellona Rivera viene a conoscenza di una scenografia snuff, scritta da Tapia, ma mai realizzata da nessuno: Dalle Rovine. Per Tapia Rivera è l’uomo giusto, se non lui nessuno riuscirà mai a mettere in scena la sua storia, una storia che lega a sé tutti gli uomini che sono un incubo per se stessi. Uomini che aspirano a sublimare le loro vite in un’ultima sanguinaria opera d’arte.

«(…) e quell’idea gli mise in testa che gli uomini guardano una cosa sola, fino alla morte. Poi se ne vanno credendo di aver guardato tutto, ma in realtà, in tutta la loro vita, hanno guardato in una sola direzione
(pag. 94)

Luciano Funetta romano d’origine fa parte del collettivo di scrittori di TerraNullius, ha pubblicato racconti su WAIT, Grande Italia, Costola e altre riviste. Scrivere è la sua vita e Dalle Rovine è il suo primo romanzo, che ha visto la luce grazie a Tunué e si guadagna un posto nel prestigioso Premio Strega. Grazie all’abilità di Funetta e alla sua padronanza delle parole Dalle Rovine riesce a catturare il lettore, e spingerlo al di la sei suoi limiti. Fino all’ultima pagina è difficile capire dove l’autore voglia portarci, cosa vuole realmente dirci facendoci immergere nella perversa storia di Rivera. Alla fine della narrazione preparatevi a restare sconvolti e in un certo qual modo turbati da un epilogo che molto lascia alla nostra interpretazione personale. È un romanzo di cui è molto difficile parlare, uno degli espedienti che più ho apprezzato è questa terza persona che ci guida nel corso della storia. Sono queste entità di cui non ci è dato sapere nulla il vero motore del romanzo, noi insieme a loro vediamo e viviamo Rivera e gli altri personaggi, loro hanno scelto di portarci dentro a questa storia e noi dovremo imparare ad uscirne.

La sessualità e la pornografia sono temi portanti in questo romanzo, tutto giro intorno a questi pilastri, non sarà forse una denuncia spietata a questo mondo di perversioni estreme? Forse, ma anche quest’aspetto non viene esplicitato nel libro, per cui ai lettori viene lasciata la sentenza. Lo stile narrativo di Funetta colpisce e rapisce, un libro che consiglio a chi vuole cimentarsi in qualcosa di nuovo e un po’ fuori dagli schemi.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?