Così in Terra – Davide Enia

Titolo: Così in Terra
Autore: Enia Davide
Genere: Romanzo
Pagine: 302
Prezzo: 17.50 €

 

Questo libro racconta la storia di Davidù, un bambino di nove anni che vive a Palermo negli anni ’80. Davidù è orfano di padre e alla sua educazione pensano la madre Zina, il nonno Rosario, la nonna Provvidenza e lo zio Umbertino. La sua è una famiglia di pugili, infatti, lo sono stati il nonno, lo zio e anche suo padre, ma nessumo è  mai riuscito a vincere il titolo Nazionale.

La storia inizia quando Davidù, andato in piazza per giocare, vede alcuni ragazzi molestare due coetanei; Gerruso e sua cugina Nina. Davidù non potrà fare niente per Gerruso che perde la falange di un dito della mano, ma salva Nina da una accoltellata.

“ Gerruso tornò a fissarmi. Non piangeva, non tremava più. Guardò un’ultima volta sua cugina, la vide trattenuta da Castiglia, si concentrò sul coltellino e, per un attimo, mi ricordò il nonno, seduto davanti al tagliere per affettare i funghi, il coltello oltre il dito, il pollice che premeva sul gambo, la cappella del fungo che si staccava, il fiotto di sangue che spruzzava in aria, la falange dell’indice che cadeva, Dominici che vomitava, Tranchina che piangeva, la cugina che urlava, Castiglia che la stringeva a sé, Pullara che ululava, la lama insanguinata che rimbalzava a terra, Gerruso senza più la falange dell’indice sinistro che sveniva all’indietro”.” Pag. 32

In Davidù c’è una forza innata che lo spinge a combattere. Lo stesso giorno salirà per la prima volta sul ring.

La storia del protagonista si intreccia abilmente a quella del nonno, fatto prigioniero in Africa nel 1942 e a quella dello zio Umbertino, ex pugile professionista che ora gestisce una palestra. Nella trama si trova anche la storia d’amore tra Davidù e Nina.

Davide Enia, attore e drammaturgo, è al suo esordio letterario, ma ha un modo di scrivere già “maturo”; usa differenti livelli narrativi; all’inizio si deve capire il suo modo di procedere “non lineare” che antepone le conseguenze alle cause. L’autore giostra vari registri dal comico al tragico-epico fino al sentimentale. Enia miscela italiano e dialetto siciliano; di alcune singole parole si perde il significato, ma il senso generale è sempre chiaro.

“Così in terra” è un romanzo che diverte, emoziona e fa riflettere. Enia per scriverlo ha preso ispirazione dalla sua storia familiare fatta di pugili e in un’intervista ha dichiarato: “La boxe dà forma e disciplina alla violenza, in particolare a Palermo dove regna il caos”. Enia, naturalmente, sa di cosa parla essendo nato e cresciuto in questa città.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?